fbpx

Musica sotto le stelle a Villa Pignatelli con Scarlattilab Barocco

10/07/2020 19:00 - 21:00
Villa Pignatelli
Phone:081 761 2356
Address: Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

Venerdì 10 luglio 2020 – Villa Pignatelli – ore 19 e ore 21

BENEDETTO FERRARI E IL SUO TEMPO

Benedetto Ferrari – Pur ti miro, pur ti godo, duetto da L’incoronazione di Poppea;  

Amanti, io vi so dire. Ciaccona da Musiche varie a voce sola…, Libro III;

Il più fido di me da Musiche varie a voce sola…, Libro III;

Donna t’inganni da Musiche varie a voce sola…, Libro II;

Francesco Cavalli  – Amor chi ha senno in se’, duetto di Licco e Paggio da Ercole amante;

Marco UccelliniSonata XI, opera 7;

Benedetto FerrariLingua di donna da Musiche varie a voce sola…, Libro II,

Amar io ti consiglio, Lidia e Fileno. Dialogo da Musiche varie a voce sola…, Libro III;

Marco Uccellini  – Aria V, opera 4;

Francesco Cavalli   Pera, mora l’indegno! aria di Clerica da Ercole amante;

Giovanni Felice Sances  –  Lagrimosa beltà. Cantada a doi voci. In Ciacona


 


SCARLATTILAB BAROCCO

Giulia Lepore, soprano

Cristina D’Alessandro contralto

Donato Lillo-Tarì tenore

Ugo Di Giovanni , Pierluigi Ciapparelli, tiorbe

Luigi Trivisano cembalo

Domenico Passarelli flauto dritto

Antonio Florio direttore musicale

Scarlattilab Barocco

Un progetto innovativo ed unico in Italia,  il contenitore Scarlattilab  raccoglie le iniziative della  Associazione Alessandro Scarlatti – Ente Morale dedicate ai giovani cantanti, compositori  e strumentisti di I° e II° livello dei Conservatori del Sud che si affacciano alla carriera professionale.  E’ nato nel 2011 con lo scopo di creare un necessario punto di incontro e di stimolo tra la sperimentazione didattica e l’attività concertistica, in cui giovani studenti dei Conservatori sono impegnati accanto ai loro maestri e a musicisti professionisti in masterclass che ruotano intorno alla realizzazione di una “performance”. 

Diretto da Antonio Florio e Dinko Fabris, ScarlattiLab Barocco valorizza il repertorio del XVII e XVIII secolo attraverso  una vera sinergia con il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, che  ospita i seminari di preparazione: in otto anni, per un totale di oltre 20 progetti, sono stati coinvolti oltre cento giovani musicisti tra studenti di Napoli (dove è  attivato un master di II livello in Musica Antica unico in Italia) e altri Conservatori ( Bari, Cosenza, Palermo, Verona), docenti interni e ospiti, in diverse formazioni in cui i docenti  possono far studiare i brani secondo la corretta prassi esecutiva, ma anche con l’apertura verso l’improvvisazione che caratterizzava i musicisti barocchi della scuola napoletana.

Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram