Festival della Cultura Creativa 2016

 

 

Le bambine e i bambini dell’Orchestra e Coro Musicasenove del progetto Musica e Società promosso dalla Associazione Alessandro Scarlatti in collaborazione con il 31° Circolo IC  “Paolo Borsellino”  partecipano alla terza edizione del Festival della Cultura Creativa martedì 3 maggio 2016  alle ore 16 a Palazzo Zevallos Stigliano con un  laboratorio che aderisce al tema “Abitare sottosopra”. Partendo dallo stimolo di riflessione sul legame con il proprio quartiere, alle bambine e ai bambini che partecipano ormai da tre anni al comune lavoro settimanale di musica d’insieme è stato richiesto di registrare spunti sonori che caratterizzano la vita nel loro quartiere. Questi spunti sonori saranno in occasione del laboratorio riprodotti attraverso le loro voci e  gli strumenti musicali che stanno imparando (strumenti ad arco, fiati, percussioni, tastiere)   e legati fra loro fino alla creazione di un piccolo brano musicale, una “istantanea sonora” del luogo dove vivono ogni giorno. Questo brano musicale interamente creato dai bambini con l’aiuto degli insegnati che li seguono da anni, entrerà a far parte del repertorio dell’Orchestra e Coro Musicasenove.

 Il Festival della Cultura Creativa– che ha il patrocinio dell’Unesco, dell’Alto patronato della Repubblica e del Mibact e la media partnership della Rai – è alla sua terza edizione: dal 2 all’8 maggio, sull’intero territorio nazionale ci saranno  numerose iniziative (laboratori, mostre, teatro, musica, ecc.) organizzate per coinvolgere bambini e ragazzi e permettere loro di vivere in prima persona, la cultura e l’arte, stimolando la loro immaginazione e creatività come chiave di volta per un nuovo approccio all’esplorazione ed alla conoscenza. Il Festival lo scorso anno ha riscosso un notevole successo, coinvolgendo 60 città e oltre 15mila bambini e ragazzi. La formula prevede l’appuntamento in una precisa settimana dell’anno per una serie di eventi da svolgere contemporaneamente in diversi luoghi d’Italia dove le diverse Banche coinvolte diventano catalizzatori di cultura e creatività, coinvolgendo le scuole, i musei e gli operatori culturali.

Lascia un commento