26 settembre 2014 | stagione concertistica

NUOVO APPUNTAMENTO CON SCARLATTILABELECTRONICS SUL TEMA DELLA RISONANZA

Venerdì 3 ottobre alle ore 20.30 a Castel Sant'Elmo

 

Ancora una volta, il luogo d’incontro fra docenti e studenti dei Conservatori di Napoli e Salerno è ScarlattiLab/Electronics, laboratorio dell’Associazione Alessandro Scarlatti – Ente Morale  con la direzione artistica di Agostino Di Scipio e Giancarlo Turaccio , che si propone di promuovere la ricerca e la sperimentazione nell’ambito della musica contemporanea. Un laboratorio che cura sia la nascita e lo sviluppo di progetti compositivi, sia la costruzione e crescita dei processi esecutivi della nuova musica: i giovani compositori sono anche interpreti dei propri lavori, oltre che di musica afferente al repertorio contemporaneo. In questa dinamica di costruttiva sovrapposizione tra esperienze di scrittura e di lettura, il Lab si avvale spesso della collaborazione di professionisti specializzati nel repertorio contemporaneo che affiancano i giovani nell’intero percorso, fino all’esecuzione. In questa occasione lo Scarlatti Lab Electronics si concentra sul tema della “risonanza”, in una pluralità di direzioni e connotazioni, in quanto sbocco conclusivo ed empirico di una lunga fase di studio e ricerca interdisciplinare (musicisti, filosofi e ricercatori di vari ambiti scientifici). Risonanza dunque dello spazio fisico, risonanza degli strumenti musicali antichi e moderni, risonanza del corpo in ascolto e di quello che produce suono, risonanza alla dinamica relazionale dell’azione musicale, alla dinamica di relazioni semantiche.

http://www.associazionescarlatti.it/index.php?m=concerts&t=open&id=232
08 settembre 2014 | stagione concertistica

MUSICA PER GLI ULTIMI GIORNI DELL'UMANITA'

Domenica 28 settembre a Palazzo Zevallos-Stigliano alle ore 11.30 secondo concerto del ciclo dedicato a riflessioni musicali e letterarie in occasione del centenario dello scoppio della prima guerra mondiale

Il ciclo, è dedicato a ricordare il  centenario dello scoppio della prima Guerra Mondiale e della conseguente  caduta dell’Impero Asburgico, attraverso una serie di parallelismi tra musica e letteratura. Compositori  dell’area  mitteleuopea della generazione a cavallo tra Ottocento e Novecento come  Johann e Richard Strauss,  Anton Webern, Hugo Wolf, Gustav Mahler saranno infatti accostati a brani lettarari  tratti da “Mondo di ieri” di Zwieg, “Contro passato prossimo” di Morselli e “ Gli ultimi giorni dell’umanità” di Krauss. Mentre il primo decennio del Novecento era stato un periodo di straordinarie innovazioni  - Freud aveva pubblicato “L’ Interpretazione dei sogni”, Einstein aveva elaborato la teoria della relatività, i fratelli Wright avevano costruito il primo aereoplano e Kandinsky aveva dipinto il primo quadro non figurativo – con   la guerra mondiale   e la successiva scomparsa nel 1918 dell’Impero d’Austria, gli intellettuali e i poeti che avevano avuto esperienza di quella civiltà multiculturale e plurilinguistica videro improvvisamente perdute le basi della vita e della cultura di un’intera epoca. Questo ciclo di concerti approfondisce quindi attraverso momenti musicali e letterari la nostalgia per il passato e lo smarrimento di fronte al futuro che caratterizzò questa generazione di artisti.

 

Domenica 21 settembre 2014 – Palazzo Zevallos Stigliano – ore 11.30

MARCELLO NARDIS, tenore

ALDO TRAMMA, pianoforte

RAFFAELE AUSIELLO, voce recitante

Musiche di Hugo Wolf, Richard Strauss, Gustav Mahler e Alban Berg

 

Domenica 28 settembre 2014 – Palazzo Zevallos Stigliano – ore 11.30

QUARTETTO BERNINI

SERGIO DE SIMONE, pianoforte

LUCA PURCHIARONI, armonium

ANDREA DE GOYZUETA, voce recitante

 I valzer di Johann Strauss nelle trascrizioni per quartetto d’archi pianoforte e armonium di Alban Berg, Arnold Schönberg e Anton Webern

 

 

Domenica 9 novembre  2014 – Palazzo Zevallos Stigliano – ore 11.30

QUARTETTO GAGLIANO

RAFFAELE AUSIELLO, voce recitante

Musiche di Anton Bruckner, Anton Webern, Hugo Wolf, Richard Strauss