The Art of Melancholy Concerto in ricordo di Alan Curtis riservato ai Soci dell’Associazione Alessandro Scarlatti

 

 

Martedì 21 novembre 2017 – Teatro di Palazzo Donn’Anna  – ore 20.30

The Art of Melancholy – Concerto in ricordo di Alan Curtis

Friederike Heumann, viola da gamba

Presentazione di Dinko Fabris

L’Associazione Alessandro Scarlatti, in collaborazione con l’Associazione il Complesso Barocco, e la Fondazione Ezio De Felice, vuole dedicare un concerto in ricordo di Alan Curtis, il grandissimo clavicembalista, musicologo e direttore d’orchestra scomparso nel 2015.

Il concerto ha per titolo The Art of Melancholy e vede protagonista alla viola da gamba la virtuosa tedesca Friederike Heumann, amica e collaboratrice di Alan Curtis.  Si tratta un percorso attraverso i secoli che segue l’evoluzione del repertorio per viola da gamba nelle sue diverse articolazioni, partendo dall’Inghilterra, per giungere poi alla Germania e alla Francia. Introdurrà la serata il musicologo Dinko Fabris, con un ricordo del grande musicista statunitense.

Alan Curtis è una figura chiave nell’ambito del cosiddetto Early Music Revival. Dopo aver svolto i suoi studi dapprima negli Usa e poi ad Amsterdam con Gustav Leonhardt, Curtis ha ben presto effettuato registrazioni di repertorio per tastiera (clavicembalo e fortepiano) e , successivamente, dopo aver fondato Il Complesso Barocco, si è dedicato con grande successo al repertorio vocale e strumentale dei secoli XVI e XVII, con una serie di interpretazioni memorabili di autori quali Monteverdi, Steffani, Rossi, Gesualdo da Venosa e a quello del XVIII secolo dove è divenuto un punto di riferimento internazionale con le sue esecuzioni händeliane.

Il concerto è riservato ai Soci dell’Associazione Alessandro Scarlatti.

PROGRAMMA

William Corkine ( ? attivo nel periodo1610-12)
Walsingham
Coranto
Whoope doe me no harme goodman

Georg Philipp Telemann (1681 – 1767)
Fantasia n. 1 in do minore “pour la Basse de Violle” TWV 40:26

Anonimo
Prelude

William Corkine
Pavin
Coranto
If my complaints
The Punckes delight

Marin Marais (1656 – 1728)
da Pièces de viole, 4 °libro
Le Badinage

Carl Friedrich Abel (1723 – 1787)
Prelude
Adagio
(Senza indicazione di tempo)

Sieur de Sainte-Colombe (ca. 1640-circa 1690/1700)
Prelude
Gavotte
Chaconne

Friederike Heumann, lyra viol  e  viola da gamba
Ha studiato viola da gamba con Jordi Savall e Paolo Pandolfo alla Schola Cantorum Basiliensis, completando la sua formazione musicale con un diploma da solista in Musica Antica.
In seguito ha ricevuto una borsa di studio dalla Cité Internationale des Arts, a Parigi, dove ha vissuto per diversi anni lavorando come musicista freelance. Ha suonato in Europa, Canada, Brasile, Giappone, negli Stati Uniti e Israele, come solista o musicista ospite di numerosi ensemble, tra i quali Hesperion XXI e Le Concert des Nations (Jordi Savall), Il Complesso Barocco (Alan Curtis), Concerto Vocale (René Jacobs), Les Arts Florissants (William Christie), Le Concert d ‘Astrée (Emmanuelle Haïm), Ensemble Café Zimmermann, Le Poème Harmonique, Lucerne Festival Orchestra (Claudio Abbado), Bayerische Staatsoper (Ivor Bolton), Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks (Ton Koopman), Montréal Symphony Orchestra , Youth Orchestra of the Americas e la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin (Kent Nagano), Berliner Barocksolisten e altri.
Il suo ensemble, Stylus Phantasticus, è stato ospite in molti festival europei con programmi strumentali del 17 ° secolo, anche in collaborazione con solisti di fama riconosciuta come Maria Cristina Kiehr, Victor Torres, Roberta Invernizzi, Andreas Scholl, Damien Guillon, Claire Lefilliâtre e Furio Zanasi.
Sotto la direzione artistica di Friederike Heumann, dal 2002 sono state create numerose produzioni distribuite su cd, che hanno ricevuto recensioni entusiaste e hanno vinto numerosi premi (Diapason d’Or, Choc du Monde de la Musique, 10 de repertori, Classica, 5 Étoiles de Goldberg, 4 clés de Télérama ffff): Zeichen im Himmel (Segni nel cielo), la registrazione del primo CD sulla musica di Philipp Heinrich Erlebach, con Stylus Phantasticus e Victor Torres, apparso con Alpha (Parigi); Ciaccona – Il Mondo Che Gira, con la musica da camera di Dietrich Buxtehude, con la stessa etichetta, così come L’Harmonie des Nations con Accent – la musica al tempo del principe Max Emanuel – e Hortus Musicus, con musica da camera di Johann Adam Reincken .
“Solo a viola di gamba col Basso”, la sua registrazione delle Sonate per viola da gamba da C.Ph.E. Bach (con Dirk Börner, pianoforte e Gaetano Nasillo, violoncello) è stata pubblicata da Alpha; “Why not Here?” (musiche per due viole da gamba & lyra viols) da Accent, come anche un´altra produzione a Solo: Il vero Orfeo – Sonate per viola da gamba di – e ispirate da – Arcangelo Corelli.
Al concorso internazionale Premio Bonporti di Rovereto Friederike Heumann ha vinto il primo premio con il suo ensemble Le Nuove Musiche.
A partire dall’autunno 2011 Friederike Heumann è docente presso il Conservatorio di musica di Würzburg. Insegna in corsi e masterclass internazionali di musica antica: Sommerakademie di Neuburg a.d. Donau, Casa Cozzi (Treviso), Università ITÜ MIAM Istanbul, Corso Internazionale di Musica Antica (Orte), Europäische Akademie a Palazzo Ricci (Montepulciano) e altri.

 

Pubblicato in News