Associazione Alessandro Scarlatti
EnglishItalian
FacebookInstagramYoutube
Email
Apri menu
 
 
chi siamo
biglietteria
concerti
attività
vamùr
news
sostieni
archivio storico
chi siamo
concerti
biglietteria
attività
amùr
sostienici
news

tutta la musica
scopri

Il Freedom Jazz Trio incontra, in un progetto inedito che troverà spazio in una produzione discografica, due grandi protagonisti della musica jazz: il sassofonista argentino Javier Girotto e il trombettista Fabrizio Bosso. Di scuola napoletana, il Freedom Jazz Trio è formato da Lello Petrarca al pianoforte, Emiliano De Luca al contrabbasso e Claudio Borrelli alla batteria.

biglietteria
Read More

Mercoledì 18 maggio 2022 – Chiesa Anglicana in Via San Pasquale a Chiaia – ore 19.30
SCARLATTILAB BAROCCO
Loreto Vittori: La Galatea, la prima opera rappresentata a Napoli (1644)
Ester Facchini, soprano Galatea
Leopoldo Punziano, tenore Aci, I Pastore
Carlo Feola, basso Nettuno, Giove, Polifemo
Danila Pia Abate, soprano Amore, Eco, II Pastore
Marina Meo, mezzosoprano Venere, Un Satiro
Cristina D’Alessandro, contralto Lucindo, III Pastore, Proteo
SCARLATTILAB ENSEMBLE
Marco Piantoni, Marco Rozza : violini
Manuela Albano : violoncello
Franco Pavan, Pierluigi Ciapparelli, Paola Ventrella: tiorbe
Angelo Trancone : clavicembalo
Alessandro De Carolis, Gennaro Caccialino: flauti dolci
ANTONIO FLORIO supervisione e direzione musicale
DINKO FABRIS direzione musicologica
La Galatea è un melodramma composto a Roma nel 1639 da un poeta e celebre cantante castrato di scuola romana, Loreto Vittori, ma ebbe la sua prima assoluta a Napoli, in un’esecuzione privata avvenuta nel 1644 nel palazzo dei nobili Spinelli di Cariati presso l’attuale Piazza Cariati (il libretto fu rivisto e ristampato più tardi a Spoleto, città natale di Vittori, nel 1655 forse per una nuova esecuzione di cui non resta notizia).Il testo amplifica e complica il poema omonimo di Gabriello Chiabrera che narra le vicende di Aci, Galatea e Polifemo (che nel primo Settecento sarebbero state musicate proprio a Napoli da Händel) e comprende canzonette e arie strofiche, recitativi, vari concertati e importanti interventi di un coro di solisti, offrendo momenti di lirismo e grande drammaticità. I Giornali di Napoli dettero ampio risalto alla rappresentazione del 1644 per cui La Galatea può essere considerata la prima opera in musica rappresentata a Napoli, anticipando di sei anni l’arrivo dell’opera “alla veneziana” proposta dal viceré d’Oñate dopo la Rivoluzione di Masaniello.
Il biglietto unico del costo di 5€ si può acquistare online sulla piattaforma Azzurroservice
Per chi volesse approfondire, il 18 maggio tra le ore 10 e le ore 13 si terrà una giornata di studio tutta dedicata a questa occasione in collaborazione con Il Conservatorio San Pietro a Majella

biglietteria
Read More

Giovedì 12 maggio 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30
MARIA LIBERA CERCHIA E ANTONELLO CANNAVALE, piano duet
Franz Schubert: I capolavori per pianoforte a quattro mani
Franz Schubert (1797 – 1828)
Divertimento all’ungherese D.818 in sol minore op. 58
Otto Variazioni in la bemolle maggiore su un tema originale D.813 op. 35
Fantasia in fa minore D.940 op. 103
Il duo pianistico formato da Antonello Cannavale e Maria Libera Cerchia propongono alcuni dei capolavori del vastissimo repertorio che Franz Schubert dedicò al pianoforte a quattro mani.

biglietteria
Read More

Giovedì 5 maggio 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30
RICCARDO ZAMUNER, violino
EMANUELE DELUCCHI, pianoforte
Serata Alberto Curci
César Franck (1822 – 1890)
Sonata in la maggiore per violino e pianoforte
Emilia Gubitosi (1887-1972)
Allegro appassionato per violino e pianoforte
* * *
Johannes Brahms (1833-1897)
Sonata n. 2 in la maggiore per violino e pianoforte op. 100
Karol Szymanowski (1882 – 1937)
Notturno e Tarantella op. 28

Il concerto di stasera inaugura una serie di attività che l’Associazione Alessandro Scarlatti dedicherà, nel corso dei prossimi anni, alla straordinaria figura di violinista e didatta di Alberto Curci. Il suo temperamento instancabile e costantemente rivolto alla promozione di nuove iniziative culturali lo indussero all’età di 80 anni a dar vita alla “Fondazione Curci”, istituita il 12 novembre 1966 a Napoli con l’intento di stimolare e premiare l’attività artistica musicale mediante l’assegnazione di borse di studio a giovani studenti dei conservatori statali italiani. Nel 2019, in occasione del Centenario dell’Associazione Alessandro Scarlatti, la Fondazione Curci ha deciso di sciogliersi avviando la pratica di fusione per incorporazione con l’Associazione Alessandro Scarlatti e quindi il suo patrimonio, tra cui un appartamento di circa 100 metri quadrati sito a Napoli in Via Nardones 8, sarà utilizzato dall’Associazione Alessandro Scarlatti come sede dell’archivio storico dell’associazione, per attività di master, seminari, laboratori e ulteriori attività scientifiche e di ricerca.

biglietteria
Read More

ANCHE PER QUESTO CONCERTO AL TEATRO ACACIA BIGLIETTI IN PROMOZIONE 8€ IN GALLERIA
“A still volcano life “, una tranquilla vita da vulcano, è il titolo di una sorprendente poesia-autoritratto di Emily Dickinson. Rappresenta un certo modo di essere vivi :la vita di una poeta ,le cui labbra “non mentono mai”, fatta di una ‘attività sismica così “sottile” che quelli a nord o dall’altra parte dell’oceano rispetto al Vesuvio non possono rilevarla. Eppure un solo fiato delle sue labbra , che non mentono mai ,possono spazzare via intere città. E’ la poesia che ha dato il via all’ispirazione per questo progetto ,che parla-canta- suona intorno alla creatività femminile, e vuole portare alla vista e all’udito la luce calda della vita interiore di poetesse quali la Dickinson, cantanti poetesse quali Sidsel Endresen, o ispirandoci al lavoro di artiste quali Edna st. Vincent Millay, e celebrando artisti che intorno alle donne hanno scritto. Ci saranno composizioni e testi originali scritte da Rita Marcotulli e Maria Pia De Vito ,che hanno vissuto insieme anni di avventure musicali e tornano con piacere a suonare insieme in un progetto tutto nuovo. Complice in questo concerto è Luca Aquino, trombettista dal suono caldo , naturale , avventuroso e libero da briglie stilistiche, che partecipa della passione per l’improvvisazione la creazione di soundscape elettronici . Maria Pia De Vito

biglietteria
Read More

ANCHE PER QUESTO CONCERTO 40 BIGLIETTI IN PROMOZIONE A 8E IN II° E III° FILA DI PALCHI. Giovedì 14 aprile 2022 alle ore 20.30 al teatro Sannazaro, dopo la fortunata apparizione a Villa Pignatelli per la Settimana di Musica d’Insieme del 2019 al fianco di Giovanni Sollima, dove fecero  SCINTILLE , le musiciste coreane trapiantate in Germania del  Quartetto Esmè tornano protagonista assolute di un concerto, con un programma molto originale che spazia da Haydn a Čajkovskij fino a Korngold.

biglietteria
Read More