Associazione Alessandro Scarlatti
EnglishItalian
FacebookInstagramYoutube
Email
Apri menu
Post in evidenza

Giovedì 31 marzo 2022 – Andrea Lucchesini e Giovanni Bietti

Un concerto all’insegna dell’incontro tra musica e divulgazione musicale con la presenza di un grande pianista italiano come Andrea Lucchesini e un ormai famoso “narratore” dei fatti musicali come Giovanni Bietti. Il tema è un excursus nella “forma sonata” e condensa un secolo di musica pianistica accostando, in un percorso che si svolge a ritroso nel tempo, la sonata di Liszt e uno dei capolavori del Beethoven della maturità, l’op. 109.

biglietteria

Organi Storici della Campania 2022 / regione

 

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022/ regione
Ventitreesima edizione
Aversa
Sant’Agata de’ Goti
Benevento
Avellino
Vairano
11 settembre – 9 ottobre 2022

I concerti sono gratuiti

Domenica 11 settembre 2022 – ore 19.30
Aversa – Chiesa dei SS Filippo e Giacomo

PASQUALE RICCIO, organo

William Byrd -Pavana -“The Earl of Salisbury”, Cantilena; Benedetto Marcello – Fuga in sol minore, Cantabile in mi bemolle, Fuga in sol minore; Domenico Zipoli – Largo in sol minore, Partita in la minore, Pastorale; Baldassare Galuppi – Sonata in re minore; Robert Schumann – Fuge über BACH op. 60 n. 3; Oreste Ravanello – Corale per l’epistola, Melodia di S. Ambrogio; Tomaso Albinoni – Adagio in sol minore ; Eduardo Torres Pérez – Gradual

in collaborazione con
progetto del Prof. Vincenzo Marrandino


Domenica 18 settembre 2022 – ore 19.30
Aversa, Abbazia di San Lorenzo
GIUSEPPE RIGLIACO, organo

Domenico Cimarosa – Sonate dal Libro I: Sonata in la minore, C. 2, Sonata in la maggiore, C. 3, Sonata in sol maggiore, C. 4, Sonata in do maggiore, C. 5, Sonata in mi minore, C. 6, Sonata in do maggiore, C. 7, Sonata in re maggiore, C. 8, Sonata in re minore, C. 9, Sonata in do maggiore, C. 14, Sonata in sol maggiore, C. 15, Sonata in sib maggiore, C. 16, Sonata in re minore, C. 17, Sonata in sib maggiore, C. 18, Sonata in la maggiore, C. 19, Sonata in la minore, C. 20 , Sonata in la maggiore, C. 21, Sonata in sol minore, C. 22, Sonata in sol maggiore, C. 23, Sonata in fa maggiore, C. 24, Sonata in sol minore, C. 25, Sonata in sib maggiore, C. 26, Sonata in sib maggiore, C. 27, Sonata in re maggiore, C. 30. Sonate dal Libro II:, Sonata in sol maggiore, C. 51, Sonata in sol minore, C. 52, Sonata in sol maggiore, C. 53, Sonata in do maggiore, C. 54, Sonata in la minore, C. 55, Sonata in do maggiore, C. 56

in collaborazione con
progetto del Prof. Vincenzo Marrandino


Domenica 25 settembre 2022 – ore 19.30
Sant’Agata de’ Goti, Chiesa della SS. Annunziata

PIA ROSSI, organo

Girolamo Frescobaldi – Toccata VII dal “Secondo libro delle Toccate”; Canzon dopo l’epistola, Messa della Madonna dai “Fiori musicali”; Antonio Diana -Elevazione n. 2 in fa minore; Baldassarre Galuppi – Sonata in sol maggiore; Johann Pachelbel – Ciaccona in fa minore T206; Wolfgang Amadeus Mozart – Andante in fa maggiore K. 616; Johann Sebastian Bach – Corale “Jesus Christus, unser Heiland” BWV 666, Corale “Allein Gott in der Höh sei Ehr” BWV 675, Corale “Christ lag in Todesbanden” BWV 625, Concerto in re minore BWV 974 (trasc. da Alessandro Marcello)


Sabato 1 ottobre 2022 – ore 20.00
Benevento, Cattedrale

DAVIDE GAGLIARDI, organo

Léon Boëllmann – Suite Gothique op. 25; César Franck – Prélude, Fugue et Variation op. 18, Offertoire en sol mineur op. posth.; Louis Vierne – dai “24 Pièces en style libre”: Epitaphe, Canon, Complainte; Felix Alexandre  Guilmant – Sonata op. 42 n. 1 in re minore


Sabato 8 ottobre 2022 – ore 19.30
Avellino, Chiesa del SS. Cuore Immacolato di Maria

SARA PIRRONI, organo

Matthias Weckmann – Toccata in re minore; Georg Böhm – Preludium in re minore; Nicolaus Bruhns – Preludium and Fugue in sol Maggiore; Johann Sebastian Bach – Corale “O Gott, du frommer Gott” BWV 767; Dietrich Buxtehude -Prelude in fa diesis minore BuxWV 146; Vincent Lübeck – Preambulum in re minore


Domenica 9 ottobre 2022 – ore 20.00
Vairano – Chiesa Santi Cosma e Damiano

DOMENICO LAVENA, organo

César Franck – Pastorale op. 19 in mi, Cantabile in si Pièce heroique in si; Léon Boëllmann – Suite Gothique op. 25; Louis Vierne – Cathedrales (dai 24 pièce de fantaisie); Jehan Alain – Deuxieme fantaisie; Jean Langlais – Incantation pour un jour saint

 

ORGANI DELLA CAMPANIA 2022 – Domenico Lavena

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022
Ventitreesima edizione
Vairano

Domenica 9 ottobre  2022 – ore 20.00
Vairano – Chiesa Santi Cosma e Damiano

DOMENICO LAVENA, organo

César Franck – Pastorale op. 19 in mi, Cantabile in si Pièce heroique in si; Léon Boëllmann – Suite Gothique op. 25; Louis Vierne – Cathedrales (dai 24 pièce de fantaisie); Jehan Alain – Deuxieme fantaisie; Jean Langlais – Incantation pour un jour saint

 

DOMENICO LAVENA

Nato a Cagliari nel 2001, si iscrive al Conservatorio Giovanni  Pierluigi  da Palestrina  di Cagliari nel 2008 inizialmente per lo studio del pianoforte; attualmente frequenta il triennio di Composizione e di Organo sotto la guida del M° Angelo Castaldo, con il quale ha partecipato a diverse masterclass, tra cui quella con Ben Van Oosten, Padre Theo Fleury e Dan Loonqvist. Ha partecipato a tre edizioni del progetto “Boghes et organos”, rivolto alla valorizzazione dell’organo storico di San Giovanni ad Orani (Nu). Tra il 2018 e il 2022, in compagnia del M° Angelo Castaldo  ha compiuto viaggi a Pistoia e in Piemonte alla scoperta di organi storici del territorio, realizzando anche concerti a Montanaro e Tonengo di Mazzè. Ha partecipato alla IV edizione del Festival Organistico di Cagliari, e partecipa dal 2019 ai festival organistici estivi che si tengono ogni anno presso il duomo di Alghero. Prende parte alle attività artistiche del LabOs (Laboratorio Organi Storici) con concerti a Cagliari, ed in numerose città della Sardegna. Nell’anno accademico 2022/2023 sarà a Budapest con una borsa Erasmus

ORGANI DELLA CAMPANIA 2022 – Sara Pirroni

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022
Ventitreesima edizione
Avellino

Sabato 8 ottobre 2022 – ore 19.30
Avellino, Chiesa del SS. Cuore Immacolato di Maria

SARA PIRRONI, organo

Matthias Weckmann – Toccata in re minore; Georg Böhm – Preludium in re minore; Nicolaus Bruhns – Preludium and Fugue in sol Maggiore; Johann Sebastian Bach – Corale “O Gott, du frommer Gott” BWV 767; Dietrich Buxtehude – Prelude in fa diesis minore BuxWV 146; Vincent Lübeck – Preambulum in re minore

 

SARA PIRRONI

Nata a Cagliari nel 1994, ha iniziato giovanissima gli studi musicali, diplomandosi nel febbraio 2019 in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari, sotto la guida del M° Angelo Castaldo, con il quale attualmente frequenta il Corso Accademico di II° livello (Biennio). Parallelamente ha intrapreso gli studi universitari, conseguendo, nel luglio 2021, la laurea magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate. Ha seguito diverse masterclass tenute da docenti come Roman Perucki, Renata Lesieur, Gary Verkade, Emanuele Vianelli e Dan Lonnqvist. Ha partecipato nel 2018 alla 52esima edizione dell’ “International Organ Festival” di Haarlem, frequentando i corsi dei Maestri Ben van Oosten, Olivier Latry e Lorenzo Ghielmi. Nel 2022 ha studiato presso la HDMK di Stoccarda sotto la guida del M° Helmut Deutsch. Fa parte del LabOs (Laboratorio Organi Storici), e ha frequentato il corso CO.LI.MUS. (Corso per Operatori musicali per la Liturgia). Ha frequentato il biennio 2019/2021 del corso Co.Per.Li.M (Corso di perfezionamento liturgico-musicale). Come organista solista ha tenuto concerti a Monza, Napoli, Battipaglia, Cosenza, Vairano, Pistoia, Sassari, Alghero, Orani, Cagliari, Tonengo di Mazzè (TO) e Montanaro (TO). È organista della chiesa di Nostra Signora delle Grazie di Sestu ed organista accompagnatore del coro della Università della terza età di Sestu.

ORGANI DELLA CAMPANIA 2022 – Davide Gagliardi

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022
Ventitreesima edizione
Benevento

Sabato 1 ottobre 2022 – ore 20.00
Benevento, Cattedrale

DAVIDE GAGLIARDI, organo

Léon Boëllmann – Suite Gothique op. 25; César Franck – Prélude, Fugue et Variation op. 18, Offertoire en sol mineur op. posth.; Louis Vierne – dai “24 Pièces en style libre”: Epitaphe, Canon, Complainte; Félix Alexandre Guilmant – Sonata op. 42 n. 1 in re minore

 

DAVIDE GAGLIARDI

Ha frequentato presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento il corso di Pianoforte V.O. e il Biennio Accademico di secondo livello sotto la guida del M° Maria Cristina Costanzo, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Successivamente ha conseguito con lode il Diploma Accademico di secondo livello in Organo sotto la guida del M° Antonio Varriano.
Si è esibito come solista e in formazioni cameristiche in diversi contesti nazionali e, in qualità di accompagnatore al pianoforte, ha preso parte alla produzione de “Il barbiere di Siviglia” di Rossini in collaborazione con il Dokuz Eylül State Conservatory di Smirne nell’ambito del progetto “Scambi giovanili 2017” promosso dal Ministero degli Affari Esteri. Nel dicembre 2019, presso la Basilica Cattedrale di Benevento, ha eseguito la Prima Sinfonia per organo e orchestra op. 42 di Felix Alexandre Guilmant con l’Orchestra del Conservatorio Nicola Sala, diretta dal M° Francesco D’Ovidio.
È stato allievo attivo in varie masterclass tenute da docenti di spicco quali Bernard Winsemius, Enrico Viccardi, Giancarlo Parodi, Sophie Rétaux, Alberto Mammarella e Davide Mariano per quanto riguarda l’organo e Michele Marvulli, Bruno Canino, Dario Candela, Alexander Romanovsky per il pianoforte. Ha seguito corsi di canto gregoriano tenuti da Fulvio Rampi, Marcel Pérès, Matteo Ferraldeschi.
Ha inoltre conseguito con lode la laurea in matematica presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

 

 

ORGANI DELLA CAMPANIA 2022 – Pia Rossi

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022
Ventitreesima edizione

Domenica 25 settembre 2022 – ore 19.30
Sant’Agata de’ Goti, Chiesa della SS. Annunziata

PIA ROSSI, organo

Girolamo Frescobaldi – Toccata VII dal “Secondo libro delle Toccate”; Canzon dopo l’epistola, Messa della Madonna dai “Fiori musicali”; Antonio Diana
Elevazione n. 2 in fa minore; Baldassarre Galuppi – Sonata in sol maggiore Johann Pachelbel – Ciaccona in fa minore T206; Wolfgang Amadeus Mozart – Andante in fa maggiore K. 616; Johann Sebastian Bach – Corale “Jesus Christus, unser Heiland” BWV 666, Corale “Allein Gott in der Höh sei Ehr” BWV 675, Corale “Christ lag in Todesbanden” BWV 625, Concerto in re minore BWV 974 (trasc. da Alessandro Marcello)

 

PIA ROSSI

Nata a Telese Terme nel 1996, si è avvicinata alla musica fin da bambina frequentando il corso di pianoforte presso la scuola di musica Mozarteum di Salerno con il M° A. Mela e perfezionandosi con il M° F. Gallo, già docente presso il San Pietro a Majella a Napoli. Ha conseguito il diploma accademico di secondo livello in organo e composizione organistica presso il Conservatorio Nicola Sala di Benevento con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Antonio Varriano. Tramite il programma europeo “Erasmus plus” è stata selezionata per approfondire i suoi studi organistici presso “Universität für Musik und darstellende Kunst” di Vienna con il M° J. Joseph, organista della cappella musicale dell’Hofburg. Ha avuto la possibilità di frequentare diversi corsi di perfezionamento di organo e clavicembalo, tra cui la “Settimana barocca” a Tarquinia con il M° Luca Purchiaroni e il corso musicale “Marco Allegri” a Faenza con il M° Chiara Cattani in cui ha vinto il premio di “Solista con l’orchestra”. Ha svolto diversi concerti da solista e in ensemble al pianoforte, all’organo e al clavicembalo. Ha partecipato a diverse edizioni di rassegne organistiche organizzate dal Conservatorio di Benevento da solista e in ensemble in tutta la Campania, suonando su diversi organi storici e moderni. Ha frequentato numerose masterclass di organo e clavicembalo tenute da artisti nazionali ed internazionali quali F. Di Lernia, Guancarlo Parodi, Enrico Viccardi, Bernard Winsemius, Sophie Retaux. Ha vinto il primo premio assoluto in tre concorsi internazionali, di cui due da solista (“Beethoven e i classici” – Paestum) e uno di musica da camera (“Mirabello in musica” – Mirabello Sannitico)

ORGANI DELLA CAMPANIA 2022 – Giuseppe Rigliaco

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022
Ventitreesima edizione
Aversa

Domenica 18 settembre 2022 – ore 19.30
Aversa, Abbazia di San Lorenzo
GIUSEPPE RIGLIACO, organo

Domenico Cimarosa – Sonate dal Libro I: Sonata in la minore, C. 2, Sonata in la maggiore, C. 3, Sonata in sol maggiore, C. 4, Sonata in do maggiore, C. 5, Sonata in mi minore, C. 6, Sonata in do maggiore, C. 7, Sonata in re maggiore, C. 8, Sonata in re minore, C. 9, Sonata in do maggiore, C. 14, Sonata in sol maggiore, C. 15, Sonata in sib maggiore, C. 16, Sonata in re minore, C. 17, Sonata in sib maggiore, C. 18, Sonata in la maggiore, C. 19, Sonata in la minore, C. 20 , Sonata in la maggiore, C. 21, Sonata in sol minore, C. 22, Sonata in sol maggiore, C. 23, Sonata in fa maggiore, C. 24, Sonata in sol minore, C. 25, Sonata in sib maggiore, C. 26, Sonata in sib maggiore, C. 27, Sonata in re maggiore, C. 30. Sonate dal Libro II:, Sonata in sol maggiore, C. 51, Sonata in sol minore, C. 52, Sonata in sol maggiore, C. 53, Sonata in do maggiore, C. 54, Sonata in la minore, C. 55, Sonata in do maggiore, C. 56

GIUSEPPE RIGLIACO

Classe 1994, si è laureato al Biennio Accademico di Secondo livello in Organo con il massimo dei voti, seguito dal M° Mauro Castaldo presso il Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento. Arricchisce la sua formazione trascorrendo un anno accademico presso il conservatorio olandese di Maastricht, esibendosi in numerosi progetti universitari e concerti, mostrando abilità non solo di organista solista ma anche come accompagnatore. È inoltre laureato con il massimo dei voti in pianoforte presso il Conservatorio sannita, con il M° Angela Guida, presentando come tesi-concerto l’integrale delle tre Sonate senza numero d’opera di Beethoven, proposte in seguito in vari festival musicali napoletani e beneventani. È stato allievo attivo in molte masterclass tenute da docenti di fama, italiani ed internazionali, tra i quali si citano i M° Imbruno, Mariani e Retaux, il M° Canali in Francia e il M° De Boevé in Olanda. Il suo nome è presente anche in formazioni cameristiche in diversi contesti, tra cui la rassegna Convivio Armonico (ciclo Suoni nei luoghi Sacri) in collaborazione con l’Associazione Organistica “Giovanni Maria Trabaci”, Reate Festival, il Festival organistico dell’Associazione Anna Jervolino & Orchestra da Camera di Caserta, la Festa europea della musica, Piano City Napoli, XI Rassegna organistica del Conservatorio, 8° Festival organistico in Campinola di Tramonti, Festival Cimarosa-Jommelli e sul territorio olandese Night of classical music e Music in the Making. È stato menzionato su testate giornalistiche italiane de “Il Mattino” e “Il corriere di Caserta”. Finalista del 2° Concorso organistico internazionale “Fiorella Benedetti Brazzale” 2021, vincitore del I premio con votazione 98/100 al III° Concorso di esecuzione musicale dell’associazione culturale musicale “Mille Note” e vincitore del III° premio (II° non assegnato) al Concorso Internazionale di Musica Leopoldo Mugnone. Ha inoltre conseguito la Laurea in Ingegneria Aerospaziale presso l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

 

ORGANI DELLA CAMPANIA 2022 – Pasquale Riccio

ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2022
Ventitreesima edizione

Domenica 11 settembre 2022 – ore 19.30
Aversa – Chiesa dei SS Filippo e Giacomo

PASQUALE RICCIO, organo

William Byrd -Pavana -“The Earl of Salisbury”, Cantilena; Benedetto Marcello – Fuga in sol minore, Cantabile in mi bemolle, Fuga in sol minore; Domenico Zipoli – Largo in sol minore, Partita in la minore, Pastorale; Baldassare Galuppi – Sonata in re minore; Robert Schumann – Fuge über BACH op. 60 n. 3; Oreste Ravanello – Corale per l’epistola, Melodia di S. Ambrogio; Tomaso Albinoni – Adagio in sol minore ; Eduardo Torres Pérez – Gradual

PASQUALE RICCIO

Nato a Napoli il 22 maggio 1992, sin da bambino dimostra una forte propensione per la musica, in particolar modo per il canto ed il pianoforte.
Frequenta, durante gli anni del Liceo, la classe del Corso Ordinamentale di Organo e Composizione Organistica del Conservatorio Statale di Musica Nicola Sala di Benevento, conseguendo sotto la guida del M° Mauro Castaldo il Diploma Accademico (V.O.).
Nel contempo, per approfondire la sua vocalità di Tenore, intraprende lo studio del Canto e nel 2022 consegue la Laurea di I° Livello in Canto Lirico con il M° Gioacchino Zarrelli.
Giovanissimo è stato per diversi anni Organista e Direttore della Corale Polifonica del Santuario del Sacro Cuore di Gesù di Afragola e successivamente Organista e Direttore della Corale Polifonica della Parrocchia San Giustino De Jacobis di Casoria.
Ha seguito diversi corsi di perfezionamento tra i quali: il Seminario La Musica per Organo di Giovanni Salvatore tenuto dal M° Emanuele Cardi, con la visita agli antichi organi di Cerreto Sannita e Civitella Licinio; la Masterclass Il repertorio Organistico dell’Italia del Nord tenuta dal M° Enrico Viccardi; una Masterclass su La Musica Francese per Organo tenuta dal M° Sophie Rétaux;
Il corso di approfondimento L’Organo a Canne organizzato dall’AIO (Associazione Italiana Organari); la Masterclass sulle Prassi Esecutive del Canto Gregoriano con Monsignor Vincenzo De Gregorio.
Ha partecipato regolarmente alle attività organizzate dal Conservatorio di Musica di Benevento ed attualmente si esibisce in concerti, alternandosi nella duplice veste di Organista e di Tenore.

 

Musica con Vista 2022 – 2 luglio la pianista Anastasia Frovola a Villa D’Agostino Valsecchi a Cava de’ Tirreni

Sabato 2 luglio 2022 presso Villa D’Agostino Valsecchi in via Paolina Craven 2  a Cava de’ Tirreni alle ore 19.30 la pianista Anastasia Frolova terrà il primo di due concerti che la nostra Associazione organizza nell’ambito del festival diffuso in tutta Italia Musica con Vista.
Il concerto è gratuito su prenotazione alla mail prenotazioniscarlatti@gmail.com
Per le informazioni su tutti i concerti, gli itinerari e la mappa interattiva cliccare qui
Festival di musica classica all’aria aperta  nei luoghi più suggestivi e nascosti d’Italia
Il festival Musica con Vista 2022 si svolge dall’11 giugno al 23 settembre e percorre tutta Italia, da Trento a Palermo. I 37 concerti diffusi in tutta Italia sono le tappe di un viaggio musicale nei giardini, chiostri e cortili di dimore storiche e palazzi, parte integrante dell’identità e del patrimonio culturale del nostro Paese.
Gli obiettivi di Musica con Vista sono:
sostenere la nuova generazione di giovani talenti della musica classica
offrire la possibilità ad un pubblico curioso di scoprire la bellezza a due passi da casa attivando i territori
sviluppare un sistema nazionale in cui la Cultura è motore per lo sviluppo sostenibile del Paese
Musica con Vista crea un ecosistema composto da operatori culturali, enti che preservano il patrimonio storico e comunità locali, all’interno del quale risorse e bisogni si inanellano in un’economia circolare.
I concerti, disseminati sul territorio italiano e accompagnati da attività collaterali legate al patrimonio artistico e alla scoperta di meraviglie nascoste, valorizzano le aree decentrate e attivano le associazioni e gli artigiani locali, in un’ottica di turismo di prossimità. Questa formula garantisce la sostenibilità locale del progetto e la sua replicabilità in territori diversi.
La proposta di innovazione culturale e di connessione sul territorio di Musica con Vista nasce nel 2020 grazie all’incontro di mission e attività tra Le Dimore del Quartetto e Comitato AMUR. Il patrimonio culturale delle dimore storiche e dei giovani cameristi professionisti italiani ed europei, incontra la storia e la tradizione di alcuni tra gli enti concertistici della musica da camera più importanti e storici d’Italia.
La partnership stretta con Associazione Dimore Storiche Italiane a partire dall’edizione 2021 contribuisce alla creazione della rete di Musica con Vista: aprendo al pubblico le straordinarie dimore storiche disseminate in tutta Italia, si arricchisce così l’offerta del festival e la capillarità dell’attivazione dei territori.             
LA MAPPA DI MUSICA CON VISTA 2022
La formula di Musica con Vista è caratterizzata da attività collaterali, gite, degustazioni, letture, esposizioni di arte e artigianato nelle aree dei concerti. La Mappa raccoglie tutti i luoghi del festival e le attività suggerite, accompagnando il pubblico alla scoperta di una parte nascosta del nostro patrimonio culturale. Qui  la mappa interattiva. Qui

Programma

PROGETTO MOZART – ALESSANDRO VOLPE, MICHELE PINTO, LORENZO GINETTI, LEONARDO DI LUCCIA

Esecuzione integrale delle Sonate e Fantasie per pianoforte e pianoforte a quattro mani di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791).

Mercoledì 28 settembre 2022- Chiesa Anglicana – ore 19.30
ALESSANDRO VOLPE, pianoforte
MICHELE PINTO, pianoforte
LORENZO GINETTI, pianoforte
ALESSANDRO VOLPE E LEONARDO DI LUCCIA, pianoforte a 4 mani

Wolfgang Amadeus Mozart – Sonata n. 12 in fa maggiore, K332; Sonata n. 17 in si bemolle maggiore, K570; Sonata n. 18 in re maggiore, K576; Sonata in sol maggiore per pianoforte a 4 mani, K357; Sonata in si bemolle maggiore per pianoforte a 4 mani, K358


Alessandro Volpe, ventenne, frequenta il biennio in pianoforte ad indirizzo solistico presso il Conservatorio di musica “Giuseppe Martucci” di Salerno dove ha conseguito la laurea triennale con 110, lode e menzione d’onore sotto la guida di Tiziana Silvestri. Ha partecipato a master class con docenti di chiara fama tra cui Irene Veneziano, Andrea Lucchesini, Mats Widlund, Pasquale Iannone, Anna Kravtchenko ed è risultato vincitore di primi premi e primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali quali i Concorsi Città di Airola, Città di Vallo della Lucania, Città di Baronissi, Città Mercato San Severino, Lams Matera, L. Mugnone – Città di Caserta e il concorso Europeo “Don Enrico Smaldone” nel quale ha ricevuto anche la menzione speciale della giuria critica. Alessandro Volpe recentemente ha eseguito da solista la Rapsodia in blu di G. Gershwin con l’orchestra “G. Martucci” al festival di Ravello.


Lorenzo Ginetti, inizia lo studio del pianoforte con il Maestro Francesco Micieli. Successivamente prosegue gli studi sotto la guida del Maestro Demetrio Massimo Trotta conseguendo il Diploma Accademico di I livello presso il Conservatorio Martucci di Salerno. Si esibisce in diverse rassegne concertistiche italiane riscontrando ovunque apprezzamenti da parte del pubblico soprattutto per le raffinate ricerche del suono.
Partecipa costantemente a concorsi musicali sia da solista che in formazioni cameristiche ottenendo ovunque primi premi.
Attualmente studia per il conseguimento del Diploma Accademico di II livello.



Leonardo Di Luccia è un pianista nato ad Agropoli (Salerno) nel 2002. Intraprende lo studio dello strumento frequentando le scuole medie ed il Liceo ad indirizzo Musicale “Alfonso Gatto” ad Agropoli con la Prof. Cristina De Marco. Attualmente studia al Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno sotto la guida del M° Costantino Catena. Vincitore di diversi concorsi nazionali ed internazionale tra cui il IV° Concorso di esecuzione musicale “Città di Airola” (BN) e il XVII° Concorso Internazionale di musica “Città di Caserta” nel 2019. Vince inoltre nello stesso anno il premio come miglior solista nel XIX° Concorso Internazionale per giovani musicisti “Lams Matera 2019”. Ha partecipato inoltre all’ensemble di pianoforte dei Licei Musicali in Campania tenendo concerti a Piazza Plebiscito a Napoli e nel Duomo di Salerno nella primavera 2019.

 

 

 

PROGETTO MOZART – GIOVANNA BASILE, RAFFAELLE DE VITA E MANUELA LORENZO

Esecuzione integrale delle Sonate e Fantasie per pianoforte e pianoforte a quattro mani di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791).

Mercoledì 21 settembre 2022- Chiesa Anglicana – ore 19.30
GIOVANNA BASILE, pianoforte
RAFFAELLA DE VITA E MANUELA LORENZO, pianoforte a 4 mani
Wolfgang Amadeus Mozart – Sonata n. 8 in la minore, K310: Sonata n. 9 in re maggiore, K311; Sonata in re maggiore per pianoforte a 4 mani, K381; Sonata in fa maggiore per pianoforte a 4 mani, K497


Giovanna Basile è nata nel 1998 a Bracigliano, in provincia di Salerno, da una famiglia di musicisti. Ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 12 anni evidenziando precoci qualità musicali che le hanno permesso di conseguire, dal 2012 al 2017, venti primi premi in concorsi nazionali e internazionali. Dal 2018 è risultata vincitrice del primo premio ai concorsi “Città di Airola”, “Città di Baronissi”, “Città di Mercato San Severino” ed ai concorsi internazionali di esecuzione pianistica “LAMS” di Matera e “Leopoldo Mugnone Città di Caserta” ottenendo sempre l’assegnazione di Premi speciali. Giovanna Basile si è distinta in varie manifestazioni di rilievo regionale tra le quali “Piano City” Napoli, “Pianostop” Salerno e Cava de’ Tirreni, “Aperto a tutti quanti” Palazzo Zevallos Napoli, “Festival di Musica da Camera di Sant’Apollonia” riscuotendo particolare successo con l’orchestra del Conservatorio “G. Martucci” di Salerno nell’esibizione del Carnevale degli animali di C. Saint-Saëns diretta da Massimiliano Carlini. Nel mese di aprile 2019 ha preso parte all’esecuzione integrale delle Sonate di Scarlatti al Conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli e la sua esecuzione è stata segnalata tra le migliori per chiarezza esecutiva. Ultimamente ha tenuto un recital pianistico per il “Trapani Piano Festival” e si è esibita al “Festival di musica da camera di Sant’Apollonia “ nell’esecuzione dei Trii di J. Brahms. Nell’ambito della sezione “La meglio gioventù” del Ravello Festival 2019 si è esibita in un concerto dedicato a Bach e Scarlatti. Successivamente ha eseguito il Concerto n° 1 di Rachmaninoff presso l’Auditorium Niemeyer di Ravello accompagnata dall’orchestra del Conservatorio “G. Martucci” diretta dal M° Nicola Samale, ricevendo il premio “Giovane Talento” assegnato da UBI Banca. Nel Settembre 2019, dopo aver superato la selezione fra i conservatori della Campania, è risultata finalista al Concorso “Giovani talenti femminili” indetto da Soroptimist International. Attualmente frequenta il biennio di Pianoforte presso il Conservatorio “G. Martucci “ di Salerno seguita dal M° Tiziana Silvestri.

Raffaella De Vita, inizia lo studio del pianoforte con il M° Francesco Micieli.
Successivamente si iscrive al Conservatorio Martucci di Salerno conseguendo il Diploma Accademico di I livello sotto la guida del M° Demetrio Massimo Trotta.
Attualmente nella stessa classe frequenta il secondo anno del biennio di pianoforte ad indirizzo solistico.Fortemente appassionata alla musica operistica collabora spesso con cantanti in diversi festivals.Nel 2017 costituisce il duo quattromani con la pianista Manuela Lorenzo con un concerto su “L’arte della trascrizione”.

Manuela Lorenzo inizia gli studi del pianoforte privatamente e prosegue il suo percorso di formazione accademica sotto la guida del M° Demetrio Massimo Trotta.Consegue il Diploma vecchio ordinamento di Pianoforte presso il Conservatorio di musica “G.Martucci” di Salerno. Attualmente frequenta il secondo anno del biennio specialistico di “Musica d’insieme – indirizzo pianoforte” presso il medesimo Conservatorio nella classe del M° Fulvio Artiano.
Collabora regolarmente con formazioni cameristiche e a quattro mani con la pianista Raffaella De Vita con la quale ha esordito in duo nel 2017 presso il Teatro Ferrari di Sapri in un concerto sul tema “L’Arte della trascrizione”.