fbpx
 

Concerti n°4 – Ivos Margoni, Alessandro Stella

29/06/2021 19:00 - 21:00 Europe/Rome
Villa Pignatelli
Phone:081 761 2356
Address: Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

Martedì 29 giugno  2021 – Villa Pignatelli – ore 19 e ore 21

IVOS MARGONI, violino

ALESSANDRO STELLA, pianoforte

Mario Pilati – Tamurriata; Ludvig van Beethoven sonata n. 8 in sol maggiore; Mario Pilati – Due pezzi per  violino e pianoforte; Edvard Grieg –  Sonata n. 3 op. 45


Ivos Margoni

È nato a Roma nel 1999. Laureato presso il conservatorio di San Pietro a Majella con 110 lode e menzione d’onore. Ha iniziato a studiare il violino all’età di 6 anni. Attualmente studia con Marco Fiorentini e conSalvatore Accardo presso l’Accademia “Walter Stauffer” di Cremona. Ha frequentato lemasterclass di Mariana Sirbu, Sergey Girshenko e Liza Ferschtman. Nel 2017 e nel 2018 hafrequentato il Corso di Alto Perfezionamento di Salvatore Accardo presso l’Accademia Chigiana diSiena, dove ha sempre ottenuto il Diploma di Merito . Dal 2019 inizia il corso di perfezionamentopresso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, sotto la guida del Maestro Sonig Tchakerian.

Ha vinto numerosi concorsi, nazionali ed internazionali, tra i quali: “Città di Campagnano” del 2011, “G. Visconti” di Roma del 2011, “Giovani talenti” del Rotary Club di Roma 2014, IX Concorso Internazionale “Luigi Denza” del 2014 di Castellamare di Stabia, finalista in Germania al “Jugend Musiziert” 2015 in duo violino-pianoforte, “Giovani Musici” 2015 di Roma, Premio-Gala del Campus delle Arti di Bassano del Grappa del 2015, Concorso Internazionale “Città di Tarquinia” 2016, Concorso Internazionale “Città di Giussano”, Concorso Internazionale “Dinu Lipatti” 2016,  premio “Argenti” indetto dal Rotary Club di Venezia, Concorso Internazionale “ANEMOS” 2017, Sardinia International Competition in duo con la pianista Giulia Loperfido. Vincitore del Premio Cerocchi di Latina 2018, del Premio Scandola di Piombino 2019 e del concorso internazionale Val Tidone 2019.

Nell’autunno 2018 ha vinto il Premio Nazionale delle Arti (ex Premio Abbado) quale miglior violinista iscritto in un Conservatorio italiano.

Ha ricevuto nel 2015 nell’ambito del Campus di Sermoneta una borsa di studio conferitagli su indicazione di Mariana Sirbu e di Bruno Giuranna.

Ha suonato per il Festival Pontino del 2016 con l’Orchestra di Latina il Concerto di Bruch in qualità di solista presso il Teatro Moderno di Latina.

Ha inciso un CD per l’etichetta romana “Musikstrasse” in duo violino-pianoforte.

Ha suonato il Quintetto di Brahms op.34 con Marco Fiorentini, Mikhail Zemtsov, Sanja Repše e Kostantin Bogino per “Opera Estate Festival Veneto”.

Si è esibito in qualità di solista con l’orchestra nei Concerti di Bruch (2016), con l’orchestra di Latina, e nel n.5 di Mozart con l’Orchestra di Roma Tre Orchestra (2017).

Per “Omaggio a Cremona” al Teatro Ponchielli di Cremona ha eseguito la Sonata a 4 n. 1 di Rossini (primavera 2018) e il Quintetto di Hermann Goetz op. 16 con i MM.i Franco Petracchi e Roberto Paruzzo (primavera 2019). Nell’autunno 2019 ha collaborato in qualità di solista con l’orchestra di Roma Tre Orchestra, eseguendo insieme al violista Matteo Rocchi la Sinfonia Concertante di Mozart per le stagioni ” Festival Pontino”, ” Roma Tre Orchestra” e “Accademia Degli

Sfaccendati”. Collabora in duo con la pianista Giulia Loperfido dal 2017 . È entrato a far parte “dell’accademia dei Cameristi” di Bari per la stagione 2019/2020.

Ha suonato presso importanti istituzioni italiane e in vari paesi europei quali: Svizzera, Germania, Francia e Scozia.

Suona un violino copia Gennaro Gagliano costruito dal maestro liutaio Gennaro De Francesco nel 2016.



Alessandro Stella

Ospite del Progetto Martha Argerich di Lugano dal 2008, artista dalla ricercata discografia, Alessandro Stella si è esibito nelle principali città italiane, europee e latinoamericane in alcuni dei più importanti teatri e delle più prestigiose stagioni concertistiche.
I suoi concerti sono stati trasmessi da alcune fra le più importanti emittenti radiofoniche europee, come BBC, RAI, Bayerischer Rundfunk, RSI, Radio Clásica, WDR. 
Le sue registrazioni, pubblicate da ARTALINNA, CONTINUO, KHA, STRADIVARIUS e WARNER Classics, hanno ricevuto unanimi apprezzamenti dalla critica internazionale.
La sua innata curiosità lo ha spesso portato a ideare progetti originali e fuori dai terreni più battuti.
Nel novembre del 2018, nell’ambito della seconda edizione del festival Habana Clásica (Cuba), in duo con Marcos Madrigal, e insieme con il ballerino Abel Rojo, ha presentato la prima mondiale dello spettacolo Sacre.
Nel 2016 ha tenuto un concerto a Tbilisi (Georgia) in onore del compositore Giya Kancheli, eseguendo, alla sua presenza e in prima esecuzione, sue composizioni per pianoforte e per voce e pianoforte, con il mezzosoprano Nino Surguladze.
Nel giugno 2014 ha effettuato il suo primo tour in Sud America, suonando nei più importanti teatri dell’Argentina (Teatro Coliseo, Buenos Aires; Teatro El Circulo, Rosario; Teatro El Libertador, Cordoba) con la formazione The Pianos Trio, trio di pianoforti, di cui è membro fondatore insieme a Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli.
Dal 2005 collabora assiduamente con la Fondazione Isabella Scelsi, dedicandosi in particolare alla ‘riscoperta’ del primo periodo creativo di Giacinto Scelsi.

A quella solistica, Alessandro Stella affianca un’intensa attività cameristica, collaborando regolarmente con Gemma Bertagnolli, Gilda Buttà, Mauro Conti, Giovanni Gnocchi, Marcos Madrigal, Tai Murray, Giacomo Palazzesi, Pietro Roffi e Nino Surguladze.
Illustri compositori contemporanei, come Carlo Boccadoro, Nicola Campogrande e Giya Kancheli, hanno scritto, o arrangiato, e a lui dedicato loro importanti opere, da lui spesso eseguite e registrate in prima mondiale.

Nel 2021 ha fondato l’etichetta discografica Extended Place.
Alessandro Stella ha studiato con Raffaella d’Esposito, Franco Scala e Marco Di Bari, perfezionandosi, inoltre, con Bruno Canino, Maria João Pires, Maurizio Pollini, Jean-Yves Thibaudet, Alexis Weissenberg e Christian Zacharias.
Dal 2015, Alessandro Stella insegna pianoforte al Conservatorio Gesualdo Da Venosa di Potenza.

Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram