fbpx

Concerto n.12 – Bruno Canino, Aldo De Vero

13/02/2020 20:30 - 23:00
Teatro Sannazaro
Address: Via Chiaia, 157, 80121 Napoli

Giovedì 13 febbraio 2020 – Teatro Sannazaro – ore 20.30

BRUNO CANINO, pianoforte

ALDO DE VERO, pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart – Sonata per 2 pianoforti  in re maggiore K. 448;

Dmitrij Šostakovič –Concertino op. 94 per 2 pianoforti;

Carlos Guastavino – Tres romances argentinos; Darius Milhaud – Scaramouche op. 165b


NOTE DI SALA

 


BRUNO CANINO

Nato a Napoli, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni, e per dieci anni ha tenuto un corso di pianoforte e musica da camera al Conservatorio di Berna.

Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e festival europei, in America, Australia, Giappone e Cina. Suona in duo pianistico con Antonio Ballista e collabora con illustri strumentisti quali Salvatore Accardo, Uto Ughi, Pierre Amoyal, Itzahk Perlman e Sergei Krylov.

È stato direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia dal 1999 al 2002 e si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karlheinz Stockhausen, György Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione.

Ha suonato sotto la direzione di Claudio Abbado, Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Wolfgang Sawallisch, Luciano Berio, Pierre Boulez con orchestre quali la Filarmonica della Scala, l’Orchestra di Santa Cecilia, i Berliner Philharmoniker, la New York Philharmonia, la Philadelphia Orchestra e l’Orchestre National de France.

Numerose sono le sue registrazioni discografiche: fra le più recenti ricordiamo l’integrale pianistica di Casella e quella di Chabrier. Tiene regolarmente masterclass per pianoforte solista e musica da camera in Italia, Germania, Spagna, Giappone, e partecipa al Marlboro Festival negli Stati Uniti da più di trent’anni. Il suoi libri Vademecum del pianista da camera e Senza musica sono editi da Passigli.


ALDO DE VERO

Ha studiato pianoforte al Conservatorio di S. Pietro a Majella di Napoli.

Nel 1985 ha fondato e diretto un’orchestra d’archi di giovani strumentisti ricevendo un’ottima accoglienza di pubblico e di critica. Da pianista, il M° de Vero ha fondato e partecipato a molti ensembles di musica da camera per proporre al pubblico musica significativa e raramente eseguita. Ha avuto l’onore di dare una prima esecuzione a Napoli del “Three Quarter Tone Pieces” di Charles Ives per il G7 Summit nel 1994. Ha suonato in varie città italiane un programma basato su autori del Novecento americano in collaborazione con la direttrice dell’American Studies Center di Napoli.

Dal 1998 dirige il Coro Polifonico “S. Leonardo” a Procida. Con questo Coro il M° de Vero ha vinto il I° premio assoluto al Concorso Nazionale S. Maria Capua Vetere e il I° premio come miglior direttore al concorso indetto dall’Associazione Trabaci a Napoli. Ha realizzato un CD per la Polo Sud di antiche melodie napoletane, da lui stesso curato nella elaborazione per Coro. E’ docente di ruolo di Pianoforte nelle scuole ad indirizzo musicale.

E’ Direttore Artistico dell’ “Ischia Chamber Music Festival” da 17 anni,  del neonato Orvieto Chamber Music Festival e dei “Grandi Eventi al Palazzo dello Spagnolo” a Napoli. E’ stato co-fondatore del White Lake Chamber Music Festival in Michigan e dell’Easton Chamber Music Festival in Massachusetts. Ha suonato negli Stati Uniti, in Spagna, in Francia e in Israele. Ha fondato l’Appalachian Ensemble tenendo numerosi concerti con il M° Bruno Canino.

E’ membro del consiglio direttivo internazionale dell’ACMP di New York.

Suona in duo da 12  anni con il pianista siciliano Giuseppe Campisi. Il duo si è esibito in tutta Italia, a New York e a Toronto nell’Ambasciata Italiana, nella prestigiosa stagione della cattedrale di Saint Martin-in- the Field a Londra, St. Giles e Società di Musica da Camera a Edimburgo, in Irlanda per la Croce Rossa alla presenza dell’Ambasciatore italiano e ad Amsterdam per il Museo del Pianoforte .

Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram