Stagione 2020/2021

< 2021 >
Giugno
Dom
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Maggio
Maggio
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
  • Concerti n°3 – Lorenzo Pone

    Concerti n°3 – Lorenzo Pone

    19:00 -21:00
    22/06/2021Europe/Rome
    Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

    Martedì 22 giugno 2021 – Villa Pignatelli – ore 19 e ore 21

    LORENZO PONE, pianoforte

    César Franck – Prélude, Fugue et Variation Op. 18; Wolfgang Amadeus Mozart – Sonata in do maggiore KV 330; Fryderyk Chopin – Mazurka Op. 68 n. 2, Mazurka Op. 24 n. 1, Mazurka Op. 30 n. 1, Mazurka Op. 17 n. 4; Claude Debussy – dai Préludes: Bruyères, La sérénade interrompue, Feux d’artifice



     

    Lorenzo Pone è considerato, insieme a Beatrice Rana, Filippo Gorini e Federico Colli, uno dei quattro pianisti più acclamati della nuova generazione italiana e, tra questi, è senza dubbio quello che ha dimostrato di possedere la maggiore maturità artistica” (Louis Delvincourt, Le Monde – 2019). Particolarmente apprezzato per la speciale qualità del suono e uno stile finemente espressivo, Lorenzo Pone è nato a Napoli ma vive e lavora a Salisburgo, dove si è laureato presso il Mozarteum.

         Nel 2019 è stato insignito del Saint John’s Smith Square Award di Londra, a seguito della borsa di studio offertagli dal Principe Carlo d’Inghilterra per il perfezionamento presso il Royal College of Music. Già nel 2013 la vittoria del Concorso Internazionale della Radio Portoghese, aveva portato Lorenzo Pone a realizzare una serie di pregevoli registrazioni radiofoniche presso gli studi RTP 2, cui seguiranno due tournée solistiche negli USA e in America del Sud. “Ad oggi, nessun pianista della sua generazione può restituire un Mozart così indimenticabile”, si esprimeva nel 2016 Harry Saltzman del New York Times.

         Fin dal 2006, sostenuto dal suo insegnante napoletano, Francesco Mariani, Lorenzo ha concentrato il suo lavoro sulla carriera solistica: non sono tardati ad arrivare inviti presso la Sala Grande del Conservatorio di Mosca, la Wigmore Hall di Londra, la Konzerthaus di Vienna, il Festspielhaus di Salisburgo, la Philarmonie di Berlino.

         Al 2011, subito dopo la vittoria del Concorso Pianistico Internazionale di Roma, risale l’incontro a Vienna con Paul Badura-Skoda, col quale ebbe inizio un rapporto didattico regolare durato quasi dieci anni. Nel 2014, il leggendario pianista viennese introduceva Lorenzo Pone al pubblico del Musikverein durante l’apertura di un matinée, presentandolo quale suo “[…] erede artistico e figlio spirituale”. Lorenzo Pone ha dedicato al suo mentore un trionfale concerto al Teatro San Carlo di Napoli, il 6 Ottobre del 2019, giorno nel quale Paul Badura-Skoda avrebbe compiuto 92 anni. 

         Precedentemente alla pandemia del 2020, gli impegni artistici di Lorenzo Pone prevedevano presenze regolari in qualità di solista e con orchestra: tra questi una lunga tournée spagnola, una in Svizzera, un invito all’Opera di Shanghai e al Teatro dell’Opera di Sidney, che verranno recuperati nel 2021, una nuova presenza alla Philarmonie di Berlino e ancora un gruppo di incisioni radiofoniche in Portogallo. 

         Sempre del 2021 è una uscita discografica per l’etichetta ufficiale del Mozarteum, raro momento cameristico nella carriera di Lorenzo, qui affiancato da Federica Tranzillo in un album intitolato Neapolitan Violin Sonatas dedicato alle musiche di Achille Longo e Giuseppe Martucci, che ha ricevuto più di un riconoscimento dalla stampa italiana e dalla RAI.

         A seguito della ripresa attività solistica del 2021, Lorenzo Pone sarà nuovamente presente in disco, per la Gramola, con l’album Hommage, un tributo a Paul Badura-Skoda contenente le registrazioni in studio, realizzate a Salisburgo, del recital tenuto nel 2019 al Teatro San Carlo di Napoli. Lorenzo Pone è un artista sponsorizzato ufficialmente da BankAustria e, a partire da Gennaio 2021, dalla Bösendorfer.

    Testo di Pierre Lukas, (trad., Elisabeth Vilatte)

23
24
25
  • Progetto Beethoven concerto n.5

    Progetto Beethoven concerto n.5

    19:00 -20:00
    25/06/2021Europe/Rome
    Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

    PROGETTO BEETHOVEN
    Esecuzione integrale delle Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven ( 1770 – 1827) in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno

    Venerdì 25 giugno 2021 – Villa Pignatelli – ore 19
    ALDO RUOCCO, pianoforte
    Sonata op. 90 in mi minore
    TERESA FORLENZA, pianoforte
    Sonata op. 101 in la maggiore
    MARIA GRAZIA CACCIOTTOLO, pianoforte
    Sonata op. 109 in mi maggiore



     

     

     

     

     

     

     

     

    Aldo Ruocco nato nel 1999, ha iniziato lo studio del pianoforte a 7 anni e già 2 anni più tardi è entrato al conservatorio G.Martucci di Salerno. Ha studiato sotto la guida dei Maestri Pietro D’Amico, Antonio Salvemini e Tiziana Silvestri con cui si è diplomato con lode nel 2020. Prosegue i suoi studi con il Maestro Rosalba Vestini come maestro collaboratore. Ha seguito Masterclass con i Maestri Mats Widlund, Mariusz Drzewicki, Anna Kravtchenko. Ha
    partecipato a concorsi nazionali e internazionali sia come solista che in formazioni da camera ottenendo 4 primi preminei concorsi di Sapri e Pertosa come solista e in duo pianoforte e tromba.Si è esibito da solista in eventi come il Ravello festival e Piano City a Napoli, come pianista accompagnatore del coro del conservatorio G.Martucci per la Messa Solenne di Rossini a Palazzo Zevallos a Napoli, in Germania a Cham in recital e in duo con chitarra


     

     

     

     

     

     

     

    Teresa Forlenza si avvicina giovanissima al mondo della musica. A 10 anni viene ammessa in conservatorio diplomandosi appena diciottenne con il massimo dei voti presso il Conservatorio Martucci di Salerno sotto la guida del Mº Demetrio Massimo Trotta. Ai numerosi primi premi conseguiti in concorsi nazionali e internazionali, vanta molteplici esibizioni sia da solista che in formazioni da camera, riscuotendo ovunque unanimi consensi di pubblico e di critica.
    Ha frequentato masterclass di alto perfezionamento con Maestri quali Riccardo Risaliti, Bruno Canino e Leslie Howard. Attualmente frequenta il biennio di Musica da Camera sotto la guida del Mº Fulvio Artiano.


     

     

     

     

     

     

     

     

    Mariagrazia Cacciottolo nata a Battipaglia nel 1998, ha iniziato gli studi musicali giovanissima. A 9 anni è stata ammessa al corso di pianoforte presso il Conservatorio G. Martucci di Salerno, nella classe del mº Giuseppe Squitieri, sotto la cui guida si è diplomata con il massimo dei voti nel 2019. Si è anche recentemente laureata all’Università di Napoli in Tecniche della Prevenzione ed è attualmente iscritta al corso di pianoforte, indirizzo solistico, del biennio specialistico. Ha partecipato a varie masterclass, tra cui quella tenuta da Andrea Lucchesini presso il Conservatorio di Salerno e collabora con vari strumentisti svolgendo attività sia come solista che in formazioni da camera.

  • Progetto Beethoven concerto n.6

    Progetto Beethoven concerto n.6

    21:00 -22:00
    25/06/2021Europe/Rome
    Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

    PROGETTO BEETHOVEN
    Esecuzione integrale delle Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven ( 1770 – 1827) in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno

    Venerdì 25 giugno 2021  – Villa Pignatelli –  ore 21
    DAVIDE CESARANO, pianoforte
    Sonata op. 31 n. 1 in sol maggiore
    Sonata op. 31 n. 2 in re minore
    Sonata op. 31 n. 3 in mi bemolle maggiore



     

     

     

     

     

     

    Davide Cesarano nato a Sarno nel 2003. Intraprende lo studio del pianoforte all’età di sette anni. Prosegue alla scuola media ad indirizzo musicale, per poi proseguire i suoi studi presso l’Accademia Sant’alfonso Maria de Liguori. Frequenta il liceo musicale e all’età di 16 anni inizia il Conservatorio G. Martucci di Salerno, seguito dal M° Costantino Catena. Ha partecipato alla rassegna “È aperto a tutti quanti” al palazzo Zevallos, condividendo un recital con una sua collega. È stato presente ad alcuni concorsi, Concorso Internazionale Vietri sul Mare, Concorso Città di Airola. Ha partecipato ad alcune Masterclass col M° Catena

26
27
28
29
  • Concerti n°4 – Ivos Margoni, Alessandro Stella

    Concerti n°4 – Ivos Margoni, Alessandro Stella

    19:00 -21:00
    29/06/2021Europe/Rome
    Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

    Martedì 29 giugno  2021 – Villa Pignatelli – ore 19 e ore 21

    IVOS MARGONI, violino

    ALESSANDRO STELLA, pianoforte

    Mario Pilati – Tamurriata; Ludvig van Beethoven sonata n. 8 in sol maggiore; Mario Pilati – Due pezzi per  violino e pianoforte; Edvard Grieg –  Sonata n. 3 op. 45


    Ivos Margoni

    È nato a Roma nel 1999. Laureato presso il conservatorio di San Pietro a Majella con 110 lode e menzione d’onore. Ha iniziato a studiare il violino all’età di 6 anni. Attualmente studia con Marco Fiorentini e conSalvatore Accardo presso l’Accademia “Walter Stauffer” di Cremona. Ha frequentato lemasterclass di Mariana Sirbu, Sergey Girshenko e Liza Ferschtman. Nel 2017 e nel 2018 hafrequentato il Corso di Alto Perfezionamento di Salvatore Accardo presso l’Accademia Chigiana diSiena, dove ha sempre ottenuto il Diploma di Merito . Dal 2019 inizia il corso di perfezionamentopresso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, sotto la guida del Maestro Sonig Tchakerian.

    Ha vinto numerosi concorsi, nazionali ed internazionali, tra i quali: “Città di Campagnano” del 2011, “G. Visconti” di Roma del 2011, “Giovani talenti” del Rotary Club di Roma 2014, IX Concorso Internazionale “Luigi Denza” del 2014 di Castellamare di Stabia, finalista in Germania al “Jugend Musiziert” 2015 in duo violino-pianoforte, “Giovani Musici” 2015 di Roma, Premio-Gala del Campus delle Arti di Bassano del Grappa del 2015, Concorso Internazionale “Città di Tarquinia” 2016, Concorso Internazionale “Città di Giussano”, Concorso Internazionale “Dinu Lipatti” 2016,  premio “Argenti” indetto dal Rotary Club di Venezia, Concorso Internazionale “ANEMOS” 2017, Sardinia International Competition in duo con la pianista Giulia Loperfido. Vincitore del Premio Cerocchi di Latina 2018, del Premio Scandola di Piombino 2019 e del concorso internazionale Val Tidone 2019.

    Nell’autunno 2018 ha vinto il Premio Nazionale delle Arti (ex Premio Abbado) quale miglior violinista iscritto in un Conservatorio italiano.

    Ha ricevuto nel 2015 nell’ambito del Campus di Sermoneta una borsa di studio conferitagli su indicazione di Mariana Sirbu e di Bruno Giuranna.

    Ha suonato per il Festival Pontino del 2016 con l’Orchestra di Latina il Concerto di Bruch in qualità di solista presso il Teatro Moderno di Latina.

    Ha inciso un CD per l’etichetta romana “Musikstrasse” in duo violino-pianoforte.

    Ha suonato il Quintetto di Brahms op.34 con Marco Fiorentini, Mikhail Zemtsov, Sanja Repše e Kostantin Bogino per “Opera Estate Festival Veneto”.

    Si è esibito in qualità di solista con l’orchestra nei Concerti di Bruch (2016), con l’orchestra di Latina, e nel n.5 di Mozart con l’Orchestra di Roma Tre Orchestra (2017).

    Per “Omaggio a Cremona” al Teatro Ponchielli di Cremona ha eseguito la Sonata a 4 n. 1 di Rossini (primavera 2018) e il Quintetto di Hermann Goetz op. 16 con i MM.i Franco Petracchi e Roberto Paruzzo (primavera 2019). Nell’autunno 2019 ha collaborato in qualità di solista con l’orchestra di Roma Tre Orchestra, eseguendo insieme al violista Matteo Rocchi la Sinfonia Concertante di Mozart per le stagioni ” Festival Pontino”, ” Roma Tre Orchestra” e “Accademia Degli

    Sfaccendati”. Collabora in duo con la pianista Giulia Loperfido dal 2017 . È entrato a far parte “dell’accademia dei Cameristi” di Bari per la stagione 2019/2020.

    Ha suonato presso importanti istituzioni italiane e in vari paesi europei quali: Svizzera, Germania, Francia e Scozia.

    Suona un violino copia Gennaro Gagliano costruito dal maestro liutaio Gennaro De Francesco nel 2016.



    Alessandro Stella

    Ospite del Progetto Martha Argerich di Lugano dal 2008, artista dalla ricercata discografia, Alessandro Stella si è esibito nelle principali città italiane, europee e latinoamericane in alcuni dei più importanti teatri e delle più prestigiose stagioni concertistiche.
    I suoi concerti sono stati trasmessi da alcune fra le più importanti emittenti radiofoniche europee, come BBC, RAI, Bayerischer Rundfunk, RSI, Radio Clásica, WDR. 
    Le sue registrazioni, pubblicate da ARTALINNA, CONTINUO, KHA, STRADIVARIUS e WARNER Classics, hanno ricevuto unanimi apprezzamenti dalla critica internazionale.
    La sua innata curiosità lo ha spesso portato a ideare progetti originali e fuori dai terreni più battuti.
    Nel novembre del 2018, nell’ambito della seconda edizione del festival Habana Clásica (Cuba), in duo con Marcos Madrigal, e insieme con il ballerino Abel Rojo, ha presentato la prima mondiale dello spettacolo Sacre.
    Nel 2016 ha tenuto un concerto a Tbilisi (Georgia) in onore del compositore Giya Kancheli, eseguendo, alla sua presenza e in prima esecuzione, sue composizioni per pianoforte e per voce e pianoforte, con il mezzosoprano Nino Surguladze.
    Nel giugno 2014 ha effettuato il suo primo tour in Sud America, suonando nei più importanti teatri dell’Argentina (Teatro Coliseo, Buenos Aires; Teatro El Circulo, Rosario; Teatro El Libertador, Cordoba) con la formazione The Pianos Trio, trio di pianoforti, di cui è membro fondatore insieme a Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli.
    Dal 2005 collabora assiduamente con la Fondazione Isabella Scelsi, dedicandosi in particolare alla ‘riscoperta’ del primo periodo creativo di Giacinto Scelsi.

    A quella solistica, Alessandro Stella affianca un’intensa attività cameristica, collaborando regolarmente con Gemma Bertagnolli, Gilda Buttà, Mauro Conti, Giovanni Gnocchi, Marcos Madrigal, Tai Murray, Giacomo Palazzesi, Pietro Roffi e Nino Surguladze.
    Illustri compositori contemporanei, come Carlo Boccadoro, Nicola Campogrande e Giya Kancheli, hanno scritto, o arrangiato, e a lui dedicato loro importanti opere, da lui spesso eseguite e registrate in prima mondiale.

    Nel 2021 ha fondato l’etichetta discografica Extended Place.
    Alessandro Stella ha studiato con Raffaella d’Esposito, Franco Scala e Marco Di Bari, perfezionandosi, inoltre, con Bruno Canino, Maria João Pires, Maurizio Pollini, Jean-Yves Thibaudet, Alexis Weissenberg e Christian Zacharias.
    Dal 2015, Alessandro Stella insegna pianoforte al Conservatorio Gesualdo Da Venosa di Potenza.

30
Luglio
Luglio
Luglio