Associazione Alessandro Scarlatti
EnglishItalian
FacebookInstagramYoutube
Email
Apri menu

Concerto straordinario riservato ai Soci

19/03/2022 11:00 - 12:00 Europe/Rome
Villa Pignatelli
Phone:081 761 2356
Address: Riviera di Chiaia, 200, 80121 Napoli NA

 

Gaetano Donizetti
Presentazione del I volume della registrazione integrale dei Quartetti per archi realizzata dal Quartetto Mitja

Presentano:
Stefania Brancaccio, Presidente dell’associazione Amici del San Carlo
Oreste De Divitiis, Presidente dell’associazione Alessandro
Massimo Loiacono, Vice-Presidente dell’associazione Amici del San Carlo
Tommaso Rossi, direttore artistico dell’associazione Alessandro Scarlatti.

ANDREA FALCONIERI (1586 circa – 1656)
Ciaccona

GAETANO DONIZETTI (1797-1848)
Quartetto n.9 in re minore

QUARTETTO MITJA
Giorgiana Strazzullo, Lorenza Maio, violini
Carmine Caniani, viola
Veronica Fabbri Valenzuela, violoncello

L’ingresso gratuito è riservato ai  Soci della Associazione Alessandro Scarlatti e dell’Associazione Amici del San Carlo fino a esaurimento posti disponibili.
Prenotazioni alla mail prenotazionescarlatti@gmail.com.
Si accede al concerto solo con la stampa della conferma di prenotazione.

L’Associazione Alessandro Scarlatti e l’Associazione Amici del San Carlo hanno deciso di presentare insieme, nella bellissima sede di Villa Pignatelli, una recente realizzazione discografica del Quartetto Mitja , dedicata al repertorio strumentale di Gaetano Donizetti, compositore, che, a Napoli, ottenne straordinari successi. Si tratta del primo volume, che consta di 2 CD, dell’incisione dell’integrale dei Quartetti per archi dello stesso Donizetti, realizzata per l’etichetta Urania Records.
L’evento è sostenuto dalla COELMO, azienda leader nel campo dei generatori elettrici , fondata nel 1946, da anni impegnata nel sostegno delle attività culturali e musicali in particolare, nella convinzione che, soprattutto in questo periodo, caratterizzato dalla emergenza pandemica, essere vicini al mondo della cultura significhi rilanciare le risorse materiali e immateriali dei territori, nonché aiutare e sostenere le eccellenze artistiche, in una visione che vede l’impresa culturale parte integrante del mondo economico e sociale.
Il Quartetto Mitja, accanto alla frequentazione del repertorio francese (Ravel e Debussy, recentemente proposti su Rai5 con Giovanni Bietti), svolge un lavoro di ricerca e approfondimento sui compositori italiani, tanto da avere già inciso un cd monografico dedicato a Gian Francesco Malipiero (Tactus 2016) che ha ricevuto ottimi riscontri dalla critica di settore.

La riscoperta della cameristica italiana prosegue ora con il progetto donizettiano, di cui è disponibile, appunto, il primo volume contenente sei dei diciotto Quartetti scritti da Donizetti. All’ordine cronologico si è preferita una visione panoramica, che mostra come la scrittura per quartetto sia stata per Donizetti un vero e proprio laboratorio compositivo. Pur avendo dei caratteri di fondo comuni, ciascuno dei Quartetti ha un suo specifico, dato dalla varietà delle scelte musicali, delle soluzioni compositive, dei riferimenti a tradizioni diverse. Risaltano in particolare il brio e le diverse invenzioni stilistiche dei lavori