Calendario

Calendario

< 2020 >
Settembre
Dom
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Agosto
Agosto
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
  • Organi Storici Della Campania – Angelo Castaldo

    Organi Storici Della Campania – Angelo Castaldo

    19:30 -22:00
    20/09/2020Europe/Rome
    Piazza dell'Immacolata, 80129 Napoli

    ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2020

    Domenica 20 settembre 2020 – ore 19.30

    Napoli – Chiesa dell’Immacolata al Vomero

    Angelo Castaldo, organo


    Dietrich BuxtehudePraeludium in G Minor BuxWV 149;

    Johann Sebastian Bach – O Mensch, bewein’ dein’ Sunde gross BWV 622;

    Felix Mendelssohn-Bartholdy – Sonata VI op. 65

    Alexandre Guilmant – Marche funèbre et Chant  Sèraphique op. 17;

    Marco Enrico Bossi – Ave Maria op. 104, n.2;

    Hendrik AndriessenToccata


    ANGELO CASTALDO

    Nato a Napoli nel 1973, si è diplomato brillantemente in Pianoforte, Organo e Composizione organistica, Clavicembalo, Musica Corale e Direzione di Coro.

    Parallelamente agli studi musicali ha portato avanti anche gli studi universitari: ha infatti conseguito, con il massimo dei voti e la lode, la Laurea in Lettere Moderne presso l’Ateneo Federico II di Napoli, il Master in Musicologia e la Specializzazione Biennale in Filologia Musicale presso l’Università “Tor Vergata” di Roma. Ha vinto una Borsa di Studio della Regione Basilicata per i Seminari “Musica e Filosofia” di Potenza.

    In qualità di organista solista ha suonato nei maggiori Festivals Organistici italiani ed all’estero nelle più importanti cattedrali europee: Varsavia, Fulda, Monaco, Kiev, Tallinn, Tampere, Londra, Edimburgo, Copengahen, Praga, Budapest, Malaga. Ha tenuto diverse tournèe in Russia, Stati Uniti ed Sudamerica suonando a Boston, Chicago, Philadelphia, S. Francisco, New York, Montevideo, San Paolo del Brasile, San Pietroburgo. Ha suonato infine in Australia, nelle Cattedrali di St. Patrick e St. Andrew’s a Sydney.

    Il 1° gennaio 2006 ha tenuto il “Concerto di Capodanno” nella Cattedrale di Washington (USA), trasmesso in diretta radiofonica nazionale, ed a cui RAI International ha anche dedicato uno “speciale”.

    E’ stato invitato in giurie di Concorsi Organistici Internazionali ed ha tenuto Masterclasses in Polonia (Filarmonica di Danzica), Lituania (Vilnius Music Academy), Russia (Università di San Pietroburgo e Conservatorio “Rimsky-Korsakov”), Svezia (Piteå Music University), Lettonia (Riga Music Academy), U.S.A. (Boston University).

     Giornalista – pubblicista dal 1993, è stato critico musicale del quotidiano “Napoli Sera” e collabora con il bimestrale “Arte Organaria e Organistica” delle “Edizioni Carrara” di Bergamo per la quale ha anche curato le prime edizioni a stampa e le revisioni critiche della “Fantasia a due organi” di M.E. Bossi, della “Sonata per organo” di G.B. Pergolesi e sta ultimando la revisione critica dell’integrale per organo (4 voll.) di G. Cotrufo. Per le edizioni “Eurarte” ha curato le prime edizioni di brani di Capocci, Napolitano, Marchetti, Gubitosi. Per le edizioni “Esarmonia” sta curando la pubblicazione della collana “Splendori del ‘700 napoletano” con oltre 50 brani per organo e cembalo di Pergolesi, Scarlatti, Fenaroli, Durante, Leo e Sigismondo. E’ autore, infine, di un trattato teorico-pratico sullo studio del Solfeggio e compositore di musiche per organo.

    Ha registrato CD solistici in Germania, USA, Australia. Ha inciso per “La Bottega Discantica” un cd al grande organo della Cattedrale di Napoli, dedicato a compositori napoletani del ‘900.

    E’ organista e maestro di cappella della Basilica di S. Chiara in Napoli.

    Insegna Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “Palestrina” di Cagliari, dove è coordinatore del “Laboratorio Organi Storici” (LabOs) per la studio e la tutela del patrimonio organario cagliaritano, fondatore e docente del corso “Co.li.Mus.” per la formazione di operatori liturgico-musicali (in collaborazione con la Curia di Cagliari), e direttore artistico del “Festival organistico internazionale”.

     

21
22
23
  • Concerto Aniello Desiderio, Zoran Dukic

    Concerto Aniello Desiderio, Zoran Dukic

    20:30 -23:00
    23/09/2020Europe/Rome
    Via Vetriera 12 80121 Napoli

    Mercoledì 23 settembre 2020 – Teatro delle Palme– ore 20.30

    ANIELLO DESIDERIO, chitarra

    ZORAN DUKIC, chitarra

    Manuel De Falla  – Danza del Molinero, Danza del Corregidor, La vida Breve ; Enrique Granados –  Oriental ; Gaspar Sanz – Danze; Isaac Albéniz – Mallorca, Rumores de la Caleta;  Sergio Assad – Tahhaiia li Ossuoulina; Domenico  ScarlattI – Sonata K 9, Sonata K 377;  Astor PiazzollaZita, Lo que vendra; Joachín RodrigoTonadilla ; Paulo Bellinati Jongo


    NOTE DI SALA


    ANIELLO DESIDERIO

    Nato a Napoli nel 1971,  inizia lo studio della chitarra classica all’ età di 6 anni. I suoi maestri sono stati Pietro Piscitelli, Bruno Battisti D’Amario e Stefano Aruta; frequentando per diversi anni masterclass tenute dal compositore cubano Leo Brouwer.. Si è diplomato nel 1992 con il Massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Ha tenuto il suo primo concerto all’ età di 8 anni, e la critica in quell’ occasione iniziò a parlare di lui come “enfant prodige”. Ha vinto 18 primi premi tra nazionali ed internazionali.

    La carriera internazionale inizia nel 1989 durante il festival internazionale di Volos (Grecia), da quel momento in poi si è esibito in tutto il mondo: Svizzera, Giappone, USA, Danimarca, Finlandia, Grecia, Germania, Turchia, Francia, Irlanda, Norvegia, Svezia, Spagna, Venezuela, Brasile, Cuba, Messico, Austria, Polonia, Russia, Indonesia, Ungheria, Colombia, Olanda, Italia sia come solista che con diverse orchestre tra le quali “I Virtuosi di Mosca“ diretti dal M° Vladimir Spivakov“.

    Ha suonato per alcune delle più prestigiose associazioni musicali nazionali e internazionali e alcuni tra i teatri più importanti del panorama internazionale tra i quali le Orchestre Radio France, Alessandro Scarlatti, Megaride,  Pomeriggi Musicali di Torino, il Gubbio Summer Festival,  la Bayerische Rundfunk TV,  il Musikfest Bremen, il Ludwigsburger Schlossfestspiele, la Omni Concert Series di  S. Francisco, la Alter Opera di  Francoforte, la Tonhalle Dusseldorf, la Philarmonie di  Monaco.

    Nel novembre del 1996 ha tenuto il suo debutto a New York alla Manhattan School of Music

    Nel Maggio del 1999 la televisione tedesca BR/ARD ha prodotto un film musicale e un ritratto di Aniello Desiderio a Napoli che  è stato  mandato in onda più di 10 volte in tutta l’Europa dal 2000 al 2005.

    Nel Settembre del 1999 ha ricevuto il premio „Artist in Residence“ dalla Radio tedesca DLF e dal Musikfest di Bremen insieme al famoso violinista Gidon Kremer.

    É stato invitato come artista al Galà del 70esimo anno di età di Lorin Maazel presso il Prinzregententheater di Monaco. Ha fondato il gruppo “Passione Napoletana“ con il quale suonano Gennaro e Gaetano Desiderio e altri musicisti di estrazioni diverse, e il “Tango con Passion“ con il quale suona il famoso bandoneonista Romulo Larrea Montevideo, e la cantante Veronica Larc . Nel 2009 crea il suo ultimo progetto Aniello Desiderio’s Quartetto Furioso, chitarra, violino, piano e percussioni, con il quale ha inciso il suo primo lavoro discografico “4 and 4 Seasons Piazzola&Vivaldi” prodotto per la prestigiosa etichetta discografica Termidor, riscuotendo un tale successo della critica mondiale da essere presente in più di 50 riviste specializzate e presentato per i Grammy Awards 2010. Nel 2010 è stato in tour con una delle leggende della chitarra classica Angel Romero con il quale ha interpretato il concerto “Madrigal” di Joaquin Rodrigo. Il famoso chitarrista John McLaughlin lo ha scelto per l’esecuzione Prima Mondiale del suo concerto per chitarra e orchestra “Thieves and Poets” che si è tenuta al Festival Internazionale di Koblenz, Germania.

    Nel 2014 debutta alla Carnegie Hall di New York.

    Ha inciso diversi dischi per la Frame; Waku Music; Koch Universal; e nel 2006 ha fondato l’etichetta discografica Adoro Records.

    Dal 2005 al 2012 è stato Professore presso l’Accademia di Musica a Koblenz (Germania), dal 2009 tiene un corso biennale di Alto Perfezionamento presso il Conservatorio di Musica di Avellino “Domenico Cimarosa”. Dal 2010 è docente per il Summer International Academy presso il Mozarteum di Salisburgo.

    Insegna chitarra presso il Conservatorio di Musica di Potenza.


    ZORAN DUKIC

    Zoran Dukic ha calcato il palcoscenico con la chitarra per la prima volta all’età di sei anni. Oggi è uno dei più importanti chitarristi del nostro tempo; le sue esibizioni, tanto come solista che con orchestra lasciano sempre tanto al pubblico quanto alla critica, una impressione assolutamente fuori dall’ordinario. Diplomatosi all’Accademia di zagabria con Darko Petrinjak, ha completato la sua formazione con Hubert Käppel alla Hochschule für Musik di Colonia.
    Nei suoi anni di “tour de force” che lo hanno visto affermarsi nei più grandi Concorsi internazionali (dal 1990 al 1997), Zoran Dukic ha vinto un numero imprssionante di premi, più di ogni altro chitarrista al mondo. E’ l’unico chitarrista ad aver vinto entrambi i Concorsi intitolati ad Andrés Segovia, a Granada e a Palma de Mallorca. Tra gli altri, ha vinto il Primo Premio nei Concorsi “Fernando Sor”, “Manuel Ponce”, “Manuel de Falla”, “Francisco Tárrega”; al Concorso di Madrid, patrocinato dalla Famiglia Reale, ha ottenuto, oltre al Primo Premio assoluto, il Premio speciale per la migliore interpretazione di musica spagnola (per la prima volta attribuito a un chitarrista non di origine spagnola). In moltissimi Concorsi ha ricevuto il Premio speciale del pubblico, prova evidente delle sue grandi capacità comunicative.
    I suoi concerti attraverso i cinque continenti hanno ispirato molti compositori del nostro tempo a scrivere per lui; i suoi programmi includono opere di Takemitsu, Henze, Riley, Carter, Gubaidulina e di molti altri grandi autori contemporanei.
    Ha anche realizzato delle tournées con programmi dedicati interamente alla musica di J.S. Bach, che rappresenta un punto focale della sua vita musicale.
    Ha registrato per diverse etichette in Germania, Spagna, Belgio e Canada.
    Entusiasticamente impegnato nell’insegnamento, le sue attività in questo campo sono egualmente impressionanti. Dopo gli anni presso l’Accademia di Zagabria e la Hochschule di Aachen, attualmente insegna presso il Royal Welsh Conservatory of Music and Drama a Cardiff.

24
25
26
27
  • Organi Storici Della Campania, Roberta Schmid

    Organi Storici Della Campania, Roberta Schmid

    20:00 -22:00
    27/09/2020Europe/Rome
    Viale S. Francesco d'Assisi, 1, 83100 Avellino AV

    ORGANI STORICI DELLA CAMPANIA 2020

    Domenica 27  settembre 2020 – ore 20

    Avellino – Chiesa del SS. Cuore Immacolato di Maria

    Roberta Schmid , organo


    Dietrich  Buxtehude – Passacaglia in re min.  Bux WV 161;

    Antonio Vivaldi/Johann Sebastian Bach  – Concerto in la minore  BWV 593 ;

    Johann Pachelbel – Ciaccona in Fa minore;

    Johann Sebastian Bach – Toccata e Fuga in Re minore BWV  538 , Corale ”Nun komm, der Heiden Heiland“  BWV 659, Corale  “Erbarm dich mein, o Herre Gott”  BWV 721, Toccata e Fuga in Re minore  BWV 565                     


    Roberta Schmid

    Nata a Napoli, successivamente al Diploma in Organo e Composizione organistica conseguito presso il Conservatorio  “S. Pietro a Majella” di Napoli sotto la guida della prof. A.M. Robilotta, si è  perfezionata  con maestri  di  fama  internazionale:  L. Ghielmi,  E. Kooiman,  M. Radulescu,  D. Roth,  K. Schnorr,  L.F. Tagliavini, M. Torrent, P. Westerbrinck, W. Zerer,  approfondendo le prassi esecutive dei diversi repertori organistici.

    Ha conseguito il Diploma di Interprete di Musica Italiana e Tedesca per Organo a sèguito del Corso triennale di Formazione Professionale per Organisti organizzato dalla Regione Toscana,  previa selezione nazionale, presso l’Accademia  di Pistoia. Ha seguito  il Corso triennale di Canto Gregoriano presso l’Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano di Cremona.

    Già diplomata  in  Pianoforte e in Didattica della Musica, ha inoltre conseguito presso il Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli  la  Laurea di II Livello  in  Organo ad indirizzo  interpretativo – compositivo.

    Svolge un’intensa attività concertistica come solista e in formazioni cameristiche. Come solista è stata invitata a partecipare a numerose  manifestazioni musicali di rilievo e a Rassegne organistiche internazionali, in Europa e in Messico, riscuotendo sempre  unanimi consensi di pubblico e di critica.

    Si è esibita – tra l’altro – per il Quarto Festival Internacional de Organo di Zamora Michoacàn (Messico), il Primer Ciclo Internacional de Conciertos en el Organo Barroco de la Parroquia de Santiago di Querétaro (Messico), l’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, l’Associazione Studi Mezzogiorno, l’Associazione Ricercare, l’Accademia Organistica Campana, la  Rassegna organistica  internazionale di  Avezzano, la Rassegna organistica di Pescara, il Settembre Organistico Fabrianese, la  Rassegna organistica veneta “Musica nell’Agordino”, la Rassegna  “Musicalia”  di Pavia, il Festival di Musica Sacra di Noto (Siracusa), il Festival Organistico Internazionale “Città di Senigallia”,  la XV e la XVIII Rassegna organistica di Fiemme (Trento), il Festival Organistico Internazionale “Agati in Concerto” di Perinaldo (Imperia), il Festival Organistico Internazionale di Selva di Fasano (Brindisi), la VII Rassegna organistica di Primavera di Noale (Venezia), la Rassegna I Concerti di Vacallo (Svizzera), la Rassegna concertistica internazionale di Merano, il Festival organistico di San Martino delle Scale a Monreale, nonché per le Rassegne Internazionali presso Notre Dame de Compassion a Parigi,  il Duomo di Amalfi, la Basilica di S.Ambrogio di Milano, l’Iglesia San Ignacio de Loyola di Città del Messico, la Basilica di San Vitale di Ravenna.

    Ha inciso un CD dedicato ai capolavori del repertorio tedesco bachiano e prebachiano con il patrocinio del Goethe-Institut  Italien e dell’Associazione Culturale La Rotonda onlus  all’interno delle iniziative per   la celebrazione del decimo anniversario della costruzione dell’organo meccanico Mascioni opus 1147, prestigioso strumento a composizione fonica barocca.

    Con Daniela del Monaco è Direttore  artistico della Rassegna “Musica intorno all’Organo” presso la Chiesa di S. Maria della Rotonda a Napoli,  presso cui è  stata anche Direttore artistico del Concorso Organistico Nazionale “Città di Napoli – 11 Fiori del Melarancio”.       Già Docente di Organo e Composizione organistica  presso  il

    Civico Istituto “F. Vittadini” di Pavia, ha insegnato Organo presso il   Liceo    Musicale

    Alfano I di Salerno e presso il Liceo musicale Palizzi di Napoli.

    E’ organista titolare dell’organo meccanico Mascioni della Chiesa di S.Maria della Rotonda e presso la Basilica di S. Chiara di Napoli.

28
29
30
Ottobre
Ottobre
Ottobre

Legenda colori categorie eventi

Stagione 2019/2020

Musica sotto le stelle a Villa Pignatelli
Grande musica a San Benedetto
Miti di musica
Organi della campania
Scarlatti Contemporanea
Stagione del Barocco
Lo sguardo e il suono
Viaggi Musicali
La stagione del Centenario