Associazione Alessandro Scarlatti
EnglishItalian
FacebookInstagramYoutube
Email
Apri menu

scopri le altre news

Sabato 2 luglio 2022 presso Villa D’Agostino Valsecchi in via Paolina Craven 2  a Cava de’ Tirreni alle ore 19.30 la pianista Anastasia Frolova terrà il primo di due concerti che la nostra Associazione organizza nell’ambito del festival diffuso in tutta Italia Musica con Vista.
Il concerto è gratuito su prenotazione alla mail prenotazioniscarlatti@gmail.com
Per le informazioni su tutti i concerti, gli itinerari e la mappa interattiva cliccare qui
Festival di musica classica all’aria aperta  nei luoghi più suggestivi e nascosti d’Italia
Il festival Musica con Vista 2022 si svolge dall’11 giugno al 23 settembre e percorre tutta Italia, da Trento a Palermo. I 37 concerti diffusi in tutta Italia sono le tappe di un viaggio musicale nei giardini, chiostri e cortili di dimore storiche e palazzi, parte integrante dell’identità e del patrimonio culturale del nostro Paese.
Gli obiettivi di Musica con Vista sono:
sostenere la nuova generazione di giovani talenti della musica classica
offrire la possibilità ad un pubblico curioso di scoprire la bellezza a due passi da casa attivando i territori
sviluppare un sistema nazionale in cui la Cultura è motore per lo sviluppo sostenibile del Paese
Musica con Vista crea un ecosistema composto da operatori culturali, enti che preservano il patrimonio storico e comunità locali, all’interno del quale risorse e bisogni si inanellano in un’economia circolare.
I concerti, disseminati sul territorio italiano e accompagnati da attività collaterali legate al patrimonio artistico e alla scoperta di meraviglie nascoste, valorizzano le aree decentrate e attivano le associazioni e gli artigiani locali, in un’ottica di turismo di prossimità. Questa formula garantisce la sostenibilità locale del progetto e la sua replicabilità in territori diversi.
La proposta di innovazione culturale e di connessione sul territorio di Musica con Vista nasce nel 2020 grazie all’incontro di mission e attività tra Le Dimore del Quartetto e Comitato AMUR. Il patrimonio culturale delle dimore storiche e dei giovani cameristi professionisti italiani ed europei, incontra la storia e la tradizione di alcuni tra gli enti concertistici della musica da camera più importanti e storici d’Italia.
La partnership stretta con Associazione Dimore Storiche Italiane a partire dall’edizione 2021 contribuisce alla creazione della rete di Musica con Vista: aprendo al pubblico le straordinarie dimore storiche disseminate in tutta Italia, si arricchisce così l’offerta del festival e la capillarità dell’attivazione dei territori.             
LA MAPPA DI MUSICA CON VISTA 2022
La formula di Musica con Vista è caratterizzata da attività collaterali, gite, degustazioni, letture, esposizioni di arte e artigianato nelle aree dei concerti. La Mappa raccoglie tutti i luoghi del festival e le attività suggerite, accompagnando il pubblico alla scoperta di una parte nascosta del nostro patrimonio culturale. Qui  la mappa interattiva. Qui

Programma
Read More

Domenica 12 giugno 2022 alle ore 19.45 la ventitreesima edizione del ciclo Organi Storici della Campania  inaugura nella Chiesa dell’Immacolata al Vomero con un concerto l’organista Angelo Castaldo. Protagonista sarà il poderoso Organo Mascioni in legno di cedro del 1984, recentemente sottoposto ad una revisione che ha riportato lo strumento all’originario splendore.
Seguiranno altri due appuntamenti a Napoli nel mese di giugno: sabato 18 giugno alle ore 19.45 il concerto di Antonio Varriano si terrà nella Chiesa di Santa Maria della Mercede (Sant’Orsola a Chiaia), e domenica 26 giugno l’organista Mauro Castaldo sarà alle ore 19.30 nella Basilica del Gesù Vecchio. La rassegna proseguirà nei mesi di settembre e ottobre con altri 6 appuntamenti alla scoperta di strumenti storici su tutto il territorio regionale.
Nato nel 2001 e dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del vasto patrimonio organario della nostra Regione, il ciclo ha realizzato più di 100 concerti e oltre a passare in rassegna gli organi di Napoli ha spaziato in tutta la Campania in prestigiose sedi quali il Santuario di San Rocco a Lioni, la Chiesa di Santa Maria della Speranza a Battipaglia, la Chiesa di Sant’Antonio al Seggio di Aversa, il Santuario di Sant’Antonio di Afragola , la cinquecentesca Collegiata di San Michele a Solofra.
I concerti sono gratuiti fino ad esaurimento posti
Per il programma completo cliccare qui 

Programma
Read More

Inaugura mercoledì 8 giugno alle ore 19.30, con il patrocinio della Fondazione Emiddio Mele, Progetto Mozart, esecuzione integrale dell’opera per pianoforte (le sonate, le fantasie e il repertorio a quattro mani) affidata a giovani talenti in collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Martucci di Salerno, e con il patrocinio morale del Forum Austriaco di Cultura Roma e del Goethe Institut Neapel. Questa esecuzione integrale (29 sonate in totale) verrà realizzata non soltanto a Napoli, presso la Chiesa Anglicana in Via San Pasquale a Chiaia, ma anche a Salerno nella Chiesa di San Giorgio, per un totale di 14 concerti con i 18 pianisti impegnati. La musica di Mozart per pianoforte, a differenza di quella romantica, non tende a rappresentare le passioni del suo creatore, ma mira a discorrere sempre con l’ascoltatore, si pone il problema di piacere agli esperti e ai non esperti. La sua musica è una felice combinazione di elementi popolari e di complessità. Una delle ragioni del fatto che piaccia così tanto è probabilmente questa: la qualità si combina a un linguaggio scorrevole, talvolta popolare, con una tessitura ricca ma sempre trasparente, mai pensata per un solo target di persone. Biglietto unico €5

Per il programma completo cliccare qui
Read More

Il Freedom Jazz Trio incontra, in un progetto inedito che troverà spazio in una produzione discografica, due grandi protagonisti della musica jazz: il sassofonista argentino Javier Girotto e il trombettista Fabrizio Bosso. Di scuola napoletana, il Freedom Jazz Trio è formato da Lello Petrarca al pianoforte, Emiliano De Luca al contrabbasso e Claudio Borrelli alla batteria.

biglietteria
Read More

Mercoledì 18 maggio 2022 – Chiesa Anglicana in Via San Pasquale a Chiaia – ore 19.30
SCARLATTILAB BAROCCO
Loreto Vittori: La Galatea, la prima opera rappresentata a Napoli (1644)
Ester Facchini, soprano Galatea
Leopoldo Punziano, tenore Aci, I Pastore
Carlo Feola, basso Nettuno, Giove, Polifemo
Danila Pia Abate, soprano Amore, Eco, II Pastore
Marina Meo, mezzosoprano Venere, Un Satiro
Cristina D’Alessandro, contralto Lucindo, III Pastore, Proteo
SCARLATTILAB ENSEMBLE
Marco Piantoni, Marco Rozza : violini
Manuela Albano : violoncello
Franco Pavan, Pierluigi Ciapparelli, Paola Ventrella: tiorbe
Angelo Trancone : clavicembalo
Alessandro De Carolis, Gennaro Caccialino: flauti dolci
ANTONIO FLORIO supervisione e direzione musicale
DINKO FABRIS direzione musicologica
La Galatea è un melodramma composto a Roma nel 1639 da un poeta e celebre cantante castrato di scuola romana, Loreto Vittori, ma ebbe la sua prima assoluta a Napoli, in un’esecuzione privata avvenuta nel 1644 nel palazzo dei nobili Spinelli di Cariati presso l’attuale Piazza Cariati (il libretto fu rivisto e ristampato più tardi a Spoleto, città natale di Vittori, nel 1655 forse per una nuova esecuzione di cui non resta notizia).Il testo amplifica e complica il poema omonimo di Gabriello Chiabrera che narra le vicende di Aci, Galatea e Polifemo (che nel primo Settecento sarebbero state musicate proprio a Napoli da Händel) e comprende canzonette e arie strofiche, recitativi, vari concertati e importanti interventi di un coro di solisti, offrendo momenti di lirismo e grande drammaticità. I Giornali di Napoli dettero ampio risalto alla rappresentazione del 1644 per cui La Galatea può essere considerata la prima opera in musica rappresentata a Napoli, anticipando di sei anni l’arrivo dell’opera “alla veneziana” proposta dal viceré d’Oñate dopo la Rivoluzione di Masaniello.
Il biglietto unico del costo di 5€ si può acquistare online sulla piattaforma Azzurroservice
Per chi volesse approfondire, il 18 maggio tra le ore 10 e le ore 13 si terrà una giornata di studio tutta dedicata a questa occasione in collaborazione con Il Conservatorio San Pietro a Majella

biglietteria
Read More

Giovedì 12 maggio 2022 – Teatro Sannazaro – ore 20.30
MARIA LIBERA CERCHIA E ANTONELLO CANNAVALE, piano duet
Franz Schubert: I capolavori per pianoforte a quattro mani
Franz Schubert (1797 – 1828)
Divertimento all’ungherese D.818 in sol minore op. 58
Otto Variazioni in la bemolle maggiore su un tema originale D.813 op. 35
Fantasia in fa minore D.940 op. 103
Il duo pianistico formato da Antonello Cannavale e Maria Libera Cerchia propongono alcuni dei capolavori del vastissimo repertorio che Franz Schubert dedicò al pianoforte a quattro mani.

biglietteria
Read More